Accedi
Commenti 27

Neve, persistono i disagi

Strade congestionate, tratti chiusi e rete ferroviaria a singhiozzo, stanno caratterizzando la difficile mattinata dei pendolari

Continuano i disagi dovuti alle nevicate sulle strade ticinese e sulla rete ferroviaria.

La FFS hanno annunciato la chiusura della vecchia linea ferroviaria del San Gottardo tra Erstfeld e Biasca, con una durata dell'interruzione indeterminata. Ma in prima mattinata i disagi si sono verificati anche sulle tratte più utilizzate dai lavoratori. Alle 7.40 è stata soppressa la corsa da Chiasso per Zurigo, alle 7.32 è invece stata cancellata quella da Zurigo in direzione di Lugano. Diverse le lamentele dei passeggeri sui social network per i treni sovraffollati e in ritardo. 

Il resto del traffico ferroviario regionale ticinese rimane limitato (circolano bus sostitutivi), sono da attendere ritardi e soppressioni nell'arco di tutta la mattinata.

Le forti nevicate delle scorse ore stanno però avendo conseguenze anche e soprattutto sulle strade. Il traffico è fortemente rallentato tra Mendrisio e Lugano sulla A2, così come sulla cantonale tra Ponte Tresa e Bioggio. Si segnala traffico per la neve sulla strada tra Airolo e Rivera, con particolari problemi tra Bellinzona Sud e Monte Ceneri per un veicolo in avaria. La A13 è imbiancata da Bellinzona Nord a Thusis e il tratto è vietato ai mezzi pesanti. Forti rallentamenti persistono anche tra Ponte Tresa e Bioggio.

Chiusa in entrambe direzioni la strada tra Golino e Intragna, con percorso consigliato per le Centovalli dalle Terre di Pedemonte (catene obbligatorie).

Obbligo di catene in entrambe le direzioni anche tra: Cevio e Fusio, Cerentino e Bosco Gurin, Cevio e Cimalmotto, Olivone e Acquacalda, Salorino e il Monte Generoso. La strada tra Olivone e Campo Blenio è chiusa, mentre quella tra Mairengo e Osco è bloccata in entrambe le direzioni. 

 

 

 

Redazione | 12 dic 2017 07:46

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'