Accedi
Commenti 13

Scintille al San Donato: mance non pagate al personale

Sembra non essersi sopita la tensione tra la direttrice e il personale. E la cena di Natale salta...

Sembra che il tempo e le misure accompagnatorie chieste dal sindacato alla dirigenza del San Donato non siano servite a molto: le tensioni tra il personale della casa anziani e la direttrice sarebbero ancora forti. Per saperne di più vedi articoli correlati. Tanto che sarebbe addirittura saltata la tradizionale cena di Natale offerta ai dipendenti. Secondo un dipendente "una mossa discriminatoria, una punizione verso il personale".

Ad aumentare le divergenze tra le parti ci sarebbero le mance del 2016, date dai parenti degli ospiti della casa anziani, le quali nonostante varie richieste, messe anche a verbale in varie riunioni, non sarebbero ancora state redistribuite al personale. Una situazione che si fa quindi sempre più spinosa, sebbene lo scorso aprile la dirigenza si fosse impegnata a garantire un clima di lavoro più sereno, facendo affiancare la direttrice al direttore sanitario e al responsabile delle cure.

"Non è assolutamente così - sbotta il dipendente - come facciamo a rimanere tranquilli quando vediamo che la nostra responsabile non ci rispetta e per ripicca non ci distribuisce soldi che sono frutto della nostra professionalità e competenza. Un comportamento inaccettabile, non degno da parte di uno dei principali quadri di una struttura importante come quella del San Donato".

 

Redazione | 7 dic 2017 12:15

Articoli suggeriti
Dall'audit esterno proteste da parte del personale: "Clima impossibile per colpa della direttrice"
Primo incontro tra le parti sui problemi emersi alla casa anziani di Intragna. A breve soluzioni concrete
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'