Accedi
Commenti 9

"Voltamarsina che lascia l'amaro in bocca"

Il Nazionale votato per la riduzione del credito per Svizzera Turismo. Massimo Suter bacchetta l'UDC: "Molte promesse"

Il Consiglio nazionale ha votato in favore di una riduzione di 2,5 milioni di franchi sul credito quadro per Svizzera Turismo. Una decisione che il membro del Consiglio di GastroSuisse e presidente di GastroTicino Massimo Suter ha accolto con viva delusione, non risparmiando un affondo all'indirizzo dell'UDC.

"Quando si tratta di assicurarsi voti, tutti che proclamano l’importanza del turismo e che va difeso e sostenuto. Poi? Quando il gioco si fa serio si rimangiano la parola!", ha tuonato su Facebook. "Vedremo di quanto aumenteranno i sussidi all’agricoltura, visto che l‘UDC ha votato compatta al taglio!"

Contattato da Ticinonews.ch, Suter ha ribadito il suo malcontento nei confronti di una decisione che ha definito "emblematica e deludente".

"All’inizio molte promesse poi quando si tratta di sostenere un settore importante e basilare per l’economia svizzera come quello del turismo ecco che si tirano indietro, favorendo altri settori a loro più congeniali". Ovvero quello dell’agricoltura, visto che l’UDC si è a lungo proposto come rappresentante dei contadini e degli artigiani.

"Si dice che il turismo è prioritario e poi nel concreto… - prosegue un amareggiato Suter - Già negli ultimi 2 anni non ci è stato concesso un aumento , adesso addirittura ci tagliano i fondi. In sostanza ci ritroviamo ai piedi della scala".

"Anche all’interno della Commissione parlamentare che si occupa del turismo (CET) ci sono vari esponenti che non sempre sono dalla nostra parte", prosegue il presidente di Gastro Ticino, che parla di "voltamarsina che lascia l'amaro in bocca". Ma non è una questione puramente economica: “Non si parla di cifre esorbitanti, sono deluso dal segnale che è stato dato. È qualcosa di simbolico. Se non si vuole investire in un settore comunque trainante almeno si mantengano i contributi. L’agricoltura ha le sue priorità e le sue esigenze, al pari del turismo".

"Solo il PPD ha votato compatto contro il taglio. Ne prenderemo atto anche noi tra qualche anno…", conclude Suter.

 

nic

Redazione | 6 dic 2017 13:59

Articoli suggeriti
Alain Bühler e l'UDC ticinese replicano a Massimo Suter: "E il PLR come ha votato?"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'