Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

Parco Nazionale del Locarnese, continua la presentazione

Sono già 11 le serate organizzate per presentare il progetto. La consultazione rimane aperta fino all'11 dicembre

“Abitanti, informatevi e conoscete prima di avere un’opinione definitiva”: è questo l’appello che i Comuni coinvolti hanno lanciato alla loro popolazione nel corso delle 11 serate e dei 45 sportelli informativi sul progetto di Parco Nazionale del Locarnese che si sono susseguiti fino a metà novembre.

 “In questa prima fase di presentazione l’obiettivo è stato quello di informare la popolazione, che è già stata in parte coinvolta nei lavori di creazione del Parco attraverso numerosi progetti e attività pilota sul territorio, i quali hanno permesso di capire come il Parco può contribuire a sostenere e sviluppare la nostra regione”, dichiara il Sindaco di Centovalli Ottavio Guerra, che il mese scorso aveva aperto le danze ad Intragna. “Per il dibattito, se ve ne sarà bisogno, ci sarà ancora tempo prima della votazione dell’anno prossimo. Tuttavia non si può dibattere un tema, se prima non lo si conosce. Il mio invito, insieme ai miei colleghi Sindaci, è quello di conoscere prima di avere un’opinione definitiva”.

 “A Cavigliano abbiamo accolto più di 200 persone, a conferma del grande interesse per il Parco”, racconta il Sindaco di Terre di Pedemonte Fabrizio Garbani Nerini. “Siamo molto contenti di aver potuto ribadire, come lo hanno fatto anche tutti i Comuni vicini alle Terre di Pedemonte, perché promuoviamo il Parco Nazionale del Locarnese. Perché non è solo un ottimo esempio di collaborazione intercomunale, ma è un Parco che ci permette di valorizzare il nostro capitale territoriale più grande, cioè un’altissima qualità paesaggistica e culturale, e così facendo di promuovere uno sviluppo sostenibile dell’uomo e delle sue attività, un’opportunità unica per le nostre realtà locali. Non è un santuario naturale intoccabile e invalicabile, l’uomo vi vive, lavora e produce”. È dunque un’idea di sviluppo regionale quella che muove gli 8 Comuni coinvolti, i quali si rivolgono adesso alla popolazione tutta per migliorare ulteriormente il progetto. 

La consultazione del Candidato Parco Nazionale rimane aperta fino all’11 dicembre. Il prossimo appuntamento, una conferenza sul valore della vegetazione forestale della Valle Onsernone con esperti dal Ticino e dal resto della Svizzera, si terrà giovedì 30 novembre alle ore 20.15 a Loco, in Casa Schira.

Redazione | 27 nov 2017 21:10

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'