Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 3

Galline malate: "Abbattuti 6'000 volatili"

Il veterinario cantonale sul caso di malattia di Newcastle, riscontrato a Pazzallo: "Nessun rischio per l'uomo". FOTO

L'ufficio del veterinario cantonale ha fornito oggi maggiori dettagli sul caso di malattia di Newcastle, che ha colpito un'azienda di galline ovaiole in Ticino, più precisamente a Pazzallo. 6000 in totale i volatili che sono stati abbattuti a seguito del riscontro della malattia, confermata dalle analisi di laboratorio dell'Istituto di batteriologia veterinaria dell'Università di Zurigo. 

"Abbiamo dovuto mettere in atto misure di lotta incisive per l'alta contagiosità della malattia" ha spiegato in conferenza stampa il veterinario cantonale Tullio Vanzetti. "È una malattia di interesse internazionale per la sua elevata contagiosità. È grave, ma solo per i volatili". 

"Non c'è nessun rischio per l'uomo", ha aggiunto Vanzetti, assicurando che si possono tranquillamente mangiare le uova. 

Per sicurezza sono state tuttavia approntate due zone attorno al focolaio (una di sicurezza del raggio di 3 chilometri, una di protezione con raggio di 10 chilometri) per assicurarsi che il virus non si propaghi. 

Nella gallery le immagini dell'intervento presso l'azienda di galline ovaiole.

Maggiori dettagli questa sera alle 18.45 nel Tg di Teleticino

 

Redazione | 20 nov 2017 15:55

Articoli suggeriti
Un'azienda del nostro Cantone è stata colpita dalla malattia di Newcastle. Le autorità rassicurano
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'