Accedi
Commenti 1

In arrivo un mini-scudo fiscale per frontalieri

Approvato un emendamento del PD. Si potranno sanare depositi su conto correnti e libretti di risparmio all'estero versando il 3% forfait

Arriva un nuovo scudo fiscale in Italia per chi ha lavorato all'estero spostando anche la residenza o per i frontalieri.

Queste due categorie di persone potranno sanare depositi su conto correnti e libretti di risparmio all'estero, compresi gli introiti della vendita degli immobili, versando il 3% forfait.

Lo prevede un emendamento del Partito democratico al decreto fiscale - a prima firma di Claudio Micheloni (residente in Svizzera e eletto all'estero) - e approvato, secondo quanto si apprende, dalla commissione Bilancio del Senato, che spinge all'adesione prolungando fino al 30 giugno 2020 i tempi per l'accertamento.

ATS | 14 nov 2017 12:45

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'