Accedi
Commenti 4

Paolo Sanvido lascia il Gran Consiglio

Il deputato leghista ha rassegnato ieri le proprie dimissioni. "Scelta che ho fatto in piena libertà e con grande serenità"

Paolo Sanvido lascia il Gran Consiglio. Il deputato leghista ha rassegnato ieri le proprie dimissioni con effetto immediato. La sua decisione, spiega La Regione, è da ricondurre alla recente decisione del Gran Consiglio, che ha reso incompatibili la carica di deputato e quella di membro del CdA delle aziende del parastato.

Sanvido, l’unico parlamentare a trovarsi in questa situazione, è alla sua seconda legislatura e al quotidiano bellinzonese ha spiegato di voler continuare a impegnarsi “per il Ticino della sanità restando presidente dell'EOC”

“Legalmente avrei potuto restare ancora in parlamento, ma dai politici ci si aspetta azioni che vanno al di là del semplice limite legale".

Sarà Enea Petrini a subentrargli in Gran Consiglio.

Redazione | 14 nov 2017 09:48

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'