Accedi
Commenti 4

Omicidio di via Odescalchi, inflitte pene più severe

La Corte d'appello e revisione penale ha inflitto un anno e mezzo di carcere in più all'autore materiale del delitto

Pene confermate, nei casi più gravi addirittura aumentate, per i quattro autori del delitto di via Odescalchi che l'8 ottobre 2015 uccisero un 35enne portoghese a colpi di pistola (vedi articoli suggeriti).

Il 28enne svizzero-kosovaro Q. B., autore materiale del delitto e condannato in prima istanza a 14 anni, la Corte ha inflitto una pena di 15 anni e 6 mesi. Al 28enne italo-brasiliano A.I. (8 anni in prima istanza) è stata inflitta invece una pena di 9 anni e 3 mesi. Confermate invece le pene degli altri due imputati, il 28enne ucraino naturalizzato svizzero Y.S. (10 anni) e il 30enne kosovaro F.M. (7 anni).

È quanto si legge nella sentenza pubblicata oggi della Corte d'appello e revisione penale (CARP), presieduta dalla giudice Giovanna Roggero-Will.

Redazione | 10 nov 2017 16:00

Articoli suggeriti
In Appello la procuratrice pubblica Pamela Pedretti ha chiesto pene più severe per i 4 imputati. "Agirono senza scrupoli"
Questa mattina prenderà il via il procedimento alla Corte di appello e di revisione penale di Locarno
In primo grado 4 dei 5 imputati erano stati condannati a 14, 10, 6 e 7 anni di carcere
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'