Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

5 giovani marchi 'made in Ticino' uniscono le forze a Zurigo

"Ticino Makers", l'arte del fare ticinese di scena alla Blickfang di Zurigo

Per la seconda volta 5 giovani marchi del 'made in Ticino' hanno scelto di unire le forze e partecipare alla Blickfang di Zurigo, fiera internazionale di moda e design che rappresenta uno degli appuntamenti di settore più importanti della Svizzera con oltre 15mila visitatori. Una vetrina preziosa, quella zurighese, riservata ad “amanti del design, devoti del fare ed entusiasti della cultura”, ovvero il popolo di Blickfang così come definito dagli stessi organizzatori.

E proprio in nome del 'fare' si sono uniti i cinque marchi ticinesi, legati per l'occasione da un vocabolo/concetto – 'makers' – che accomuna gente che fa, e non semplicemente si limita a guardare. In questa predisposizione all'azione si inserisce lo sforzo collettivo di portare oltre Gottardo la testimonianza di un movimento vivo, attivo e giovane: i 'makers' ticinesi sono tutti tra i 30 e i 40 anni d'età e sposano in pieno il progetto di Blickfang, ovvero la scoperta di marchi innovativi che esulino dalla produzione di massa, autentici e con una storia personale.

Il Ticino creativo quindi si presenta in gruppo, concentrando le singole proposte di cinque brand del tutto indipendenti sotto la sigla 'Ticino Makers'.

Le cinque realtà interessate – operanti nel mondo della moda e del design – sono, nel dettaglio:
Andina di Nicholas Andina (design – arredo, www.a-maker.ch)
LP4 di Lisa Pomari (moda – streetwear, www.lp4studio.com)
Mae di Vanessa Venturi e Sami Perucchi (moda – cinture, www.maemade.ch)
Old Captain Co. di Yari Copt (moda – camicie, www.oldcaptainco.com)
Vicus Pelle di Marco Lazzaroni (moda – pelletteria, www.vicuspelle.ch)

Per informazioni e contatti su Blickfang – internationale designmesse: www.blickfang.com

Redazione | 10 nov 2017 08:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'