Accedi
Commenti 6

Valichi secondari: tutto ancora da decidere

Il Consiglio federale risponde a Roberta Pantani sulla chiusura notturna: "Il Ticino sapeva delle tempistiche"

Nulla è ancora deciso a Berna in merito alla chiusura notturna dei valichi secondari in Ticino.

Interpellato dalla consigliera nazionale Roberta Pantani (Lega), il Consiglio federale afferma che prenderà posizione sull'ulteriore modo di procedere "a valutazione avvenuta".

In una risposta pubblicata oggi, l'esecutivo ricorda che il progetto pilota, avviato il 3 marzo 2017, aveva una durata di sei mesi e sia il Canton Ticino che il pubblico erano informati che si sarebbe concluso il 30 settembre. "Non vi erano motivi per rinunciare a tale modo di procedere", secondo il governo.

La deputata ticinese chiedeva se, visto il parere positivo della popolazione, l'aumento del sentimento di sicurezza e i favori raccolti da sindaci e capi dicastero sicurezza dei comuni toccati, non si potesse aspettare il rapporto delle guardie di confine prima di revocare il provvedimento e se non fosse opportuno consultare il Canton Ticino e i Comuni prima di sospendere la chiusura.

ATS | 9 nov 2017 09:42

Articoli suggeriti
Da domani le frontiere di Novazzano-Marcetto, Ponte Cremenaga e Pedrinate verranno riaperte anche durante le ore notturne
L'amarezza di Gobbi per la riapertura dei valichi secondari: "Berna non ci ha informato, così non si fa"
Da sabato i valichi di Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga saranno aperti anche di notte, in attesa del rapporto
Il 30 settembre si concludono i sei mesi di prova. I pareri sono tutti positivi e c'è chi chiede ancora di più
Roberta Pantani interpella il Consiglio federale sulla riapertura di Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'