Accedi
Commenti 4

Pioggia di opposizioni per la Cornaredo del 2027

Creato un comitato contro la rotatoria sopraelevata. Anche la città ha le sue osservazioni, ma il progetto "deve procedere"

Nubi all'orizzonte per la Cornaredo del 2027. Si preannuncia infatti una levata di scudi per il progetto stradale del Nuovo quartiere di Cornaredo (Nqc), per cui sono spuntate le modine negli scorsi giorni. 

Come anticipato ieri dal Corriere del Ticino, un gruppo di cittadini ha costituito un comitato per opporsi alla maxi-rotonda di Ruggì e pure alcuni proprietari di uno stabile in via Sonvico, che sarà allargata a 4 corsie, hanno presentato opposizione per il tracciato della futura ciclopista. Ma anche la città presenterà un'opposizione cautelativa di natura tecnica.

"Ne abbiamo discusso quando abbiamo inoltrato il piano di quartiere dello stadio due anni fa e avviato le discussioni per via Sonvico" spiega dalle pagine dell'edizione odierna de La Regione la titolare del Dicastero immobili Cristina Zanini Barzaghi. "Ma il Cantone non è riuscito a inserire le modifiche pattuite, per cui ci è stato detto di presentare un'opposizione cautelativa affinché se ne possa tener conto in un secondo tempo". Tra le osservazioni della città figurano in particolare cambiamenti nelle fasi di cantieri relativi alla costruzione dello stadio e del palazzetto dello sport e una serie di dettagli legati alle larghezze delle strade. Il Municipio presentà dunque le sue osservazioni, ma il progetto, sottolinea Zanini Barzaghi, "deve procedere" . 

Redazione | 7 nov 2017 07:55

Articoli suggeriti
Nuova uscita della galleria, rotonda e pista ciclabile: ecco le strade che attraverseranno il nuovo quartiere
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'