Accedi
Commenti 7

"Task force contro chi crea disordini in discoteca"

Lo propone il responsabile del Vanilla dopo l'accoltellamento dello scorso weekend

Mentre si indaga sul grave fatto di sangue dello scorso weekend a Riazzino, con la Magistratura che ancora sta cercando di identificare l'autore dell'accoltellamento avvenuto al Vanilla, si stanno studiando contromosse per evitare il perpetrarsi di questi episodi.

Con Fabio Bassi, il responsabile del Vanilla, che propone di creare una vera e propria task force anti-facinorosi: una sorta di alleanza con i vari locali notturni del Cantone per impedire alle persone a rischio di creare disordini.

"Penso che tutti gli esercenti delle altre discoteche possano dar vita ad un gruppo per far si che le persone che creano costantemente problemi all'interno dei locali vengano allontanate ed isolate" ha dichiarato Bassi. "Penso che questo mio messaggio non rimanga fine a se stesso ma qualcuno dei miei colleghi, che in passato ha subito questo genere di situazioni, sia ben felice di creare un gruppo per allontanare definitavamente queste persone dall'ambiente notturno. Ciò provoca infatti continui problemi e disagi a chi organizza eventi e a chi vende divertimento alla gente".

Romano Bianchi

Romano Bianchi | 31 ott 2017 20:57

Articoli suggeriti
La Magistratura indaga senza poter contare sull’aiuto di un filmato: quella sera le telecamere erano spente
La vittima ha già potuto fare ritorno a casa… Ma gli interrogativi sulla vicenda restano tanti
In totale sono stati sentiti una ventina di presenti al momento dei fatti. Non è ancora identificato l'autore del ferimento
Il fatto è avvenuto al Vanilla Club. Un 18enne bulgaro residente nel Locarnese è rimasto ferito, diversi i fermi
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'