Accedi
Guarda il videoCommenti 61

"Vai fuori dai c...! Torna in Svizzera"

Tassista ticinese aggredito verbalmente a Linate da alcuni colleghi italiani. "Da voi mi fanno il cu...". VIDEO

“Non puoi caricare qui! Vattene fuori dai co…, tornatene in Svizzera”. L’increscioso episodio di aggressione verbale ai danni di un tassista ticinese fermo sulla corsia riservata ai taxi dell’aeroporto di Linate (dove non potrebbe sostare in quanto riservata ai taxi locali, ndr), filmato e postato sulla pagina Facebook Tassisti italiani, farà sicuramente molto discutere.

L’uomo, come si può vedere dalle immagini, è stato costretto ad andarsene da alcuni colleghi italiani inferociti. Una scena carica di rabbia e tensione, esacerbata sì dall'uso improprio della corsia riservata alle vetture italiane ma anche da due tassisti che hanno pensato bene di far valere le loro ragioni alzando la voce, insultando e gesticolando a muso duro. 

“Se io vado in Svizzera a prendere i miei clienti mi fanno un c… così!”, attacca uno dei due. E dal suo sproloquio si può notare come la concorrenza stia veramente esasperando gli animi, esacerbata forse dalle tante ‘zone grigie’ di questo settore (come Uber oppure gli NCC, noleggio con conducente). A febbraio, ricordiamo, i tassisti milanesi avevano protestato contro le misure sui servizi di noleggio nel maxiemendamento al decreto legge Milleproroghe, definite "sanatoria in favore di Uber e abusivi".

Per il momento la vicenda finisce con il tassista ticinese spintonato e costretto ad andarsene accompagnato dai “Vattene, fuori dai co… Via, veloce, vai via, vattene via!”.

Redazione | 27 ott 2017 13:07

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'