Accedi
Commenti

Darwin, "forse meno di 20 licenziamenti"

Smentita la notizia del possibile taglio di 50 impieghi a Lugano. Secondo il sindacato OCST si può ancora sperare

È frutto di un errore interpretazione la notizia da noi pubblicata stamattina, ripresa da La Regione, sul piano di ristrutturazione di Darwin Airline deciso dal nuovo proprietario, il fondo tedesco con sede in Lussemburgo 4K Invest.

Basandoci sull'articolo della Regione, abbiamo scritto che secondo il sindacato OCST i licenziamenti a Lugano potrebbero essere addirittura 50 e non 20 come inizialmente annunciato (vedi articolo suggerito). In realtà, come ci spiega il sindacalista Lorenzo Jelmini, i licenziamenti potrebbero anche essere meno di 20. Quel 50 non si riferiva alle disdette, bensì al numero totale dei dipendenti di Darwin Airline in Ticino, che il sindacato ritiene sia inferiore agli 80 indicati dal proprietario della compagnia aerea.

Inoltre Jelmini precisa che i licenziamenti non sono ancora stati effettuati e che si spera tuttora di poterne evitare almeno una parte. In tal senso, a seguito della riunione di ieri con il personale, è stata inviata una lettera al fondo 4K Invest nella quale vengono avanzate delle proposte per valorizzare l'attività di Darwin allo scalo luganese, che secondo Jelmini potrebbe mantenere un ruolo importante anche nella nuova strategia.

Insomma, tutto resta ancora da vedere. Per il momento ci scusiamo per aver diffuso una notizia allarmante, ma errata.

 

 

Redazione | 24 ott 2017 10:55

Articoli suggeriti
lI personale basato a Lugano ha incontrato ieri i sindacati. "Provvedimenti arrivati troppo presto"
Lugano e LASA presto incontreranno i nuovi proprietari della compagnia e poi Swiss. Intanto si pensa al business plan dello scalo
Il sindaco di Lugano prende posizione sul piano di ristrutturazione di Darwin. "Ma il messaggio non verrà ritirato"
La compagnia garantirà i voli da Lugano solo fino a fine anno. Le rotte non sarebbero considerate redditizie
Galeazzi si lamenta di essere stato inascoltato. E al PLR replica: "Al posto di divertirvi, datevi una mossa"
Il principale motivo della decisione sarebbe la scadenza dei contratti con Alitalia
Lascia anche Martinenghi. Ma il nuovo CEO assicura di voler "migliorare il potenziale di Lugano Airport"
Il sindaco di Lugano Marco Borradori commenta positivamente l'acquisto della ticinese Darwin da parte di Adria Airlines
I capigruppo Tiziano Galeazzi (UDC) e Simona Buri (PS) commentano il passaggio di Darwin in mani slovene
Per il presidente dell'ASPASI Marco Romano "ben venga" l'arrivo degli sloveni, con una visione più simile alla nostra
Il presidente del CdA di Lugano Airport è dispiaciuto per la partenza di Merlo ma intravede "nuove sinergie"
La compagnia aerea ticinese annuncia oggi il cambiamento di proprietà. Il CEO Maurizio Merlo se ne va
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'