Accedi
Commenti

"Moderazione del traffico per 365 giorni all’anno"

Lo chiede il consigliere comunale socialista Alberto Casari al Municipio di Bellinzona

Gli elementi di moderazione del traffico, fatti con paletti di materiale plastico, devono rimanere sulle strade cittadine tutto l'anno. E' quello che chiede con un'interpellanza al Municipio di Bellinzona il consigliere comunale socialista Alberto Casari. 

"Negli ultimi anni - spiega Casari - su tutto il territorio della Città di Bellinzona, fuori dalle vie di penetrazione, sempre più, sono state introdotte delle zone di moderazione 30 Km/h per favorire l’utilizzo in sicurezza delle strade da parte di tutti gli utenti: i più deboli come, pedoni e ciclisti. Oggi giorno nessuno mette in discussione queste zone a velocità moderata a tal punto che anche nel nostro Comune, come nel quartiere di Giubiasco, esistono delle zone 20 Km/h. Accade, che nel quartiere di Claro, dove vigono le zone 30 km/h, esculse le vie di penetrazione, gli elementi di moderazione  durante il periodo invernale vengono tolti, per facilitare lo sgomero di eventuale neve".

Secondo il consigliere comunale PS, la rimozione degli elementi di moderazione cambia il modo di guidare degli utenti della strada: "L’atteggiamento degli automobilisti e motociclisti, durante il perido libero da ostacoli, si modifica radicalmente. Immagino che lo sgombero della neve comporti le stesse difficoltà a Claro come in altri quartieri della città, dove gli ostacoli sono fissi".

Per queste Casari chiede al Municipio, oltre a sapere come verrà gestito lo sgombero della neve, che gli elementi di moderazione non vengano rimossi.

 

Redazione | 7 ott 2017 10:18

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'