Accedi

Bosia Mirra ricorre in Appello

La deputato socialista ha deciso di impugnare la sentenza della Pretura penale

Lisa Bosia Mirra ha deciso di ricorrere in appello contro la sentenza della Pretura penale del Cantone Ticino, che oggi ha confermato il decreto d'accusa del Ministero pubblico. Lo rende noto l'Osservatorio giuridico, dopo la sentenza pronunciata dal giudice Siro Quadri

La deputata socialista, ricordiamo, è stata condannata a una pena pecuniaria di 80 aliquote da 110 franchi l'una, sospese per un periodo di prova di due anni, per aver trasportato illegalmente in Svizzera alcuni migranti.

 

 

 

Redazione | 28 set 2017 15:57

Articoli suggeriti
Il PS prende atto della condanna in prima istanza. "Nel 1974 il pastore Guido Rivoir fu assolto..."
La Sezione svizzera di Amnesty International ha commentato la sentenza a Lisa Bosia Mirra
Il coordinatore dell'Osservatorio Giuridico: "Non ci sono ragioni umanitarie, penso sia un'occasione persa"
La deputata PS, condannata per ripetuta incitazione all'entrata: "Devo capire se posso accettare la sentenza"
Il deputato leghista sulla condanna di Bosia Mirra: "Aveva detto che si sarebbe dimessa: rispetti la parola data"
Il giudice Siro Quadri conferma il decreto d'accusa: "Il reato è stato reiterato nel tempo e concerne un numero elevato di migranti"
Il giudice Siro Quadri deciderà se condannare o meno la deputata del PS