Accedi
Commenti 13

Argo 1, assolta la funzionaria del DSS

Il procuratore generale John Noseda ha firmato il decreto di abbandono nei confronti della donna

Si è concluso con un decreto di abbandono la vicenda della cena offerta per due a Bormio. Come riferisce la Rsi, il procuratore generale John Noseda ha formalizzato l'abbandono del procedimento mercoledì, dopo aver sentito il titolare della Argo 1 Marco Sansonetti, che aveva pagato la cena alla dipendete statale e al suo compagno (attuale presidente del PPD Fiorenzo Dadò) per un totale di 150 euro.

Già venerdì scorso la Procura aveva sentito la donna in qualità di imputata, ipotizzando il reato di accettazione di vantaggi, ma non erano emersi elementi di rilevanza penale a carico della funzionaria. E dal colloquio con Sansonetti non sono emersi novità di sorta. Da qui la decisione del decreto di abbandono. 

Nel frattempo, ricordiamo, il Governo ha aperto un'inchiesta amministrativa per fare luce sulla vicenda. 



Redazione | 21 set 2017 09:47

Articoli suggeriti
Il presidente del PPD ha accettato la cena in buona fede: "Non potevo sapere ci fosse dietro qualcosa del genere"
Il Governo ha aperto un incarto nei confronti della funzionaria del DSS legato alla vicenda Argo 1
In esclusiva, la lettera del Procuratore Generale l'assenza di elementi a carico della funzionaria del caso Argo 1
Pronzini (Mps) durissimo contro il presidente PPD: "Sta offendendo l'intelligenza dei ticinesi"
Il presidente PPD Fiorenzo Dadò: "Ero in buona fede. Sono pronto a parare gli attacchi degli altri partiti"
Lo ha confermato la compagna di Dadò in Procura. Intanto spuntano 8'000 ore pagate in nero dalla Argo 1
Fatture alla mano, Fiorenzo Dadò fa luce sul soggiorno a Bormio: "La funzionaria era mia ospite"
Nel 2014 Il titolare dell'azienda di sorveglianza avrebbe in parte offerto un soggiorno a lei e al suo compagno
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'