Accedi
Commenti 4

Dopo le polemiche, la Lega augura buon lavoro a Cassis

Il partito si augura che il ticinese terrà in maggior conto "le decisioni popolari del suo Cantone di provenienza"

La Lega dei Ticinesi augura buon lavoro al neoeletto Consigliere federale Ignazio Cassis. E lo fa tramite un comunicato ai media: "Per i motivi più volte espressi, la Lega non ne ha appoggiato la candidatura, indicando subito con trasparenza la propria posizione. Ma è evidentemente pronta a collaborare nell’interesse del Ticino".

"La Lega auspica che Ignazio Cassis, in veste di ministro, terrà in maggior conto le decisioni popolari del suo Cantone di provenienza di quanto non abbia fatto come deputato e capogruppo PLR. E che si distanzierà dalle lobby per cui è stato finora attivo professionalmente".

"La Lega si augura che, nel caso in cui gli venga affidato il Dipartimento degli Esteri, il nuovo Consigliere federale saprà essere meno filo-UE del suo predecessore (non ci vuole molto) e che manterrà le promesse fatte durante la campagna elettorale e nelle audizioni; in particolare quella di fare “Reset” sul dossier dell’accordo quadro istituzionale e di opporsi alla ripresa automatica del diritto comunitario".

"Rinnovando gli auguri di buon lavoro, la Lega giudicherà il nuovo Consigliere federale sulla base dell’attività svolta".

Da precisare, che i due Consiglieri nazionali leghisti hanno votato scheda bianca.

 

Redazione | 20 set 2017 09:22

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'