Accedi
Commenti 40

Sansonetti promise alla funzionaria "un buon prezzo"

Lo ha confermato la compagna di Dadò in Procura. Intanto spuntano 8'000 ore pagate in nero dalla Argo 1

La funzionaria del DSS responsabile per il servizio richiedenti l'asilo, compagna del presidente PPD Fiorenzo Dadò, è stata sentita venerdì dalla procuratrice pubblica Fiorenzo Bergomi in qualità di imputata nell'ambito dell'inchiesta sull'agenzia di sicurezza Argo 1. Lo rivela la RSI, spiegando che continuano le verifiche sulla funzionaria, anche se non sono per ora emersi elementi di rilevanza penale.

Sempre la RSI riferisce che la funzionaria ha confermato che, prima della partenza per Bormio, il titolare della Argo 1 Marco Sansonetti le promise che si sarebbe adoperato per farle ottenere un buon prezzo. Poi, come noto, a Bormio le fece trovare una cena offerta per 150 euro.

Domani la procuratrice pubblica interrogherà anche Sansonetti. Da chiarire, oltre al regalo alla funzionaria, un'altra circostanza. Sembra infatti che tra il 2015 e il 2016 la Argo 1 avrebbe pagato circa 8'000 ore in nero ai suoi dipendenti, per un importo totale di 190'000 franchi.

Redazione | 18 set 2017 19:00

Articoli suggeriti
Pronzini (Mps) durissimo contro il presidente PPD: "Sta offendendo l'intelligenza dei ticinesi"
Il presidente PPD Fiorenzo Dadò: "Ero in buona fede. Sono pronto a parare gli attacchi degli altri partiti"
Fatture alla mano, Fiorenzo Dadò fa luce sul soggiorno a Bormio: "La funzionaria era mia ospite"
Nel 2014 Il titolare dell'azienda di sorveglianza avrebbe in parte offerto un soggiorno a lei e al suo compagno
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'