Accedi

Argo 1, "Ho pagato io il conto dell'albergo"

Fatture alla mano, Fiorenzo Dadò fa luce sul soggiorno a Bormio: "La funzionaria era mia ospite"

Intervistato dalla RSI, Fiorenzo Dadò fornisce precisi dettagli sul soggiorno trascorso a Bormio con la propria compagna, funzionaria del Dss, e prenotato dal titolare della Argo 1 (vedi suggeriti).

Secondo il presidente del PPD, Argo 1 era una ditta qualunque all'epoca dell'episodio in Valtellina, "la vicenda non sarebbe mai accaduta alla luce dei fatti emersi in seguito".

Rimangono comunque degli interrogativi, pare infatti strano che chi riceve un mandato diretto prenoti una stanza d'albergo a un funzionario dell'amministrazione...  "La mia compagna è una funzionaria e non una dirigente - Ribatte Dadò - non ha dato nessun mandato, ha eseguito gli ordini dei suoi superiori".

Il presidente del PPD tiene inoltre a precisare, fatture alla mano, che la funzionaria era sua ospite e il conto l'ha saldato lui: "C’è stato unicamente questo condono o regalo di due cene". 

Un regalo che non ha destato sospetti: "Pensavo fosse una cortesia alla mia compagna da parte di un suo collaboratore. In ogni caso io non ho mai incontrato ne conosciuto Sansonetti", conclude Dadò.

Redazione | 17 set 2017 19:03

Articoli suggeriti
Nel 2014 Il titolare dell'azienda di sorveglianza avrebbe in parte offerto un soggiorno a lei e al suo compagno