Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

La Cattedrale riapre ai fedeli

Dopo 7 anni, i lavori di restauro della cattedrale di San Lorenzo sono finalmente terminati. FOTO

Il vocio sommesso degli addetti ai lavori, ha i giorni contati. Dopo 7 anni di restauri, la cattedrale di San Lorenzo è pronta per riaprire i battenti al clero ed ai suoi fedeli. Non soltanto pietre, non una chiesa qualsiasi, ma un patrimonio storico e artistico per tutti i ticinesi. Il monumento sacro per antonomasia, per dirla con le parole dei presenti alla conferenza stampa organizzata per annunciare la fine dei lavori. Di origine altomedievale, la Cattedrale di Lugano era stata ricostruita nel XV secolo. Il titolo di Cattedrale le era stato conferito nel 1888. Una storia secolare, così come secolare è per la costruzione la data scelta per la riapertura al pubblico: il 14 ottobre. Il giorno, ormai 400 anni fa, della dedicazione a San Lorenzo.

Gli esperti parlano del restauro in Ticino più importante degli ultimi 20 anni. Costato 15 milioni e 700 mila franchi. Mentre dal 2000 al 2004 i restauri interessarono la facciata rinascimentale, le coperture, la parte alta del campanile e la barocca Cappella di Santa Maria delle Grazie. Quelli che si concluderanno il mese prossimo sono strutturali e dell'intero apparato pittorico e decorativo dell’interno. Una sfida non da poco, frutto anche di qualche braccio di ferro tra l’ufficio dei beni culturali e la curia.

ClaRo

Redazione | 13 set 2017 18:45

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'