Accedi
Commenti 220

“Che ne dica la Lega, il Ticino va bene”

Il quotidiano Le Temps dedica un approfondimento al nostro Cantone. “Situazione diversa da quella che si pensa”

Il quotidiano le Temps, nella sua edizione domenicale, ha dedicato un ampio reportage al Canton Ticino, “quel pianeta straniero per il resto della Svizzera” che viene visto dai Cantoni germanofoni e francofoni come "malato di frontalieri". Invece, secondo il quotidiano, “la situazione diversa da quella che si pensa”.

L’analisi del redattore Michel Guillaume parte proprio dall’aumento di frontalieri registrato nel secondo trimestre per concentrarsi sulle reazioni della Lega dei Ticinesi, in particolare dalle colonne del Mattino della Domenica. Ovvero che questo aumento originerebbe un aumento della disoccupazione, dei casi sociali e del dumping salariale.

Dopo aver sentito il direttore il direttore Lorenzo Quadri il quotidiano ha raccolto le opinioni dell’avvocato Paolo Bernasconi (“l’ultimo resistente”, secondo cui “questo movimento xenofobo e antidemocratico è riuscito a uccidere tutta l’opposizione”), del politologo Nenad Stojanovic (“la Lega ha instaurato un clima di terrore nel Cantone in quanto nessuno osa attaccarla apertamente per paura di finire sulle pagine del Mattino. E, caso unico in Svizzera, pur avendo la maggiornaza relativa continuano ad attaccare un Governo di coi fanno stabilmente parte”), del professor Rico Maggi (attaccato per la conclusioni dello studio dell’IRE secondo cui non vi sono relazioni provate tra l’aumento dei frontalieri e il rischio di disoccupazione per la popolazione locale) e del direttore del Caffè Lillo Alaimo ("il vero Ticino è quello dell'apertura").

 

 

Redazione | 21 ago 2017 10:01

Articoli suggeriti
A quasi tre mesi dal suo lancio, la petizione lanciata dal responsabile del Gruppo Frontalieri Ticino è ferma al palo
Lorenzo Quadri replica alla petizione-protesta per far chiudere la testata: "Lieto che continui a far travasare bile"
Il responsabile del Gruppo Frontalieri Ticino ha lanciato una petizione per chiedere provvedimenti. Raccolte 3 firme
Il domenicale di via Monte Boglia ribadisce la necessità di chiudere tutti i valichi secondari
La prima pagina del Mattino finisce anche Oltralpe. Bernasconi: "Già ricevuto una dozzina di telefonate"
Il direttore del Mattino della Domenica replica all'avvocato luganese. "Vedremo se troverà dei malviventi"
L'avvocato luganese ha lanciato una raccolta firme. E la prima pagina di ieri finisce sul Corriere della Sera
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'