Accedi
Commenti 1

Magadino, il pilota non era responsabile

Abbandonato il procedimento penale nei confronti di un cittadino italiano caduto con un Piper nell'aprile del 2014

Il pilota del Piper caduto il 26 aprile 2014 all’aeroporto di Locarno-Magadino non ha nessuna responsabilità penale. Lo ha stabilito l'inchiesta coordinata dal procuratore federale Sergio Mastroianni, il quale ha dunque decretato l’abbandono del procedimento nei confronti del 39enne cittadino italiano.

Secondo quanto riportato oggi dal Cdt, i reati ipotizzati erano lesioni colpose e, sussidiariamente, perturbamento della circolazione pubblica. In sintesi, in occasione di un atterraggio di emergenza, l'uomo avrebbe fatto una manovra inizialmente giudicata inappropriata.

Secondo il pilota invece, quella era l'unica manovra possibile in quel frangente per salvarsi ed evitare il peggio. Conclusioni che sono state in buona parte condivise nel decreto di abbandono. Mastroianni ha infatti ritenuto che le regole di prudenza e i doveri di diligenza non siano stati disattesi dal pilota.

Ricordiamo che nell'incidente aereo rimasero gravemente feriti sia il pilota del velivolo (un Piper PA-18 150 Super Cub andato in buona parte distrutto) sia la passeggera, una donna residente nel Luganese.

Redazione | 12 ago 2017 11:30

Articoli suggeriti
Coinvolto un Piper PA 18 in fase di decollo. Il bilancio è di due feriti.
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'