Accedi

A breve il processo a Lisa Bosia Mirra

La deputata socialista dovrà comparire davanti al giudice Siro Quadri il prossimo 21 settembre

Si terrà giovedì 21 settembre il processo nei confronti di Lisa Bosia Mirra, la deputata socialista accusata di favoreggiamento all'entrata clandestina e al soggiorno illegale di stranieri.

Lo ha stabilito la Pretura penale dopo che Bosia Mirra aveva fatto ricorso contro il decreto d'accusa emesso nei suoi confronti dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo. Questa aveva proposto una pena pecuniaria sospesa di 80 aliquote giornaliere e una multa.

La deputata socialista dovrà quindi presentarsi davanti al giuduce Siro Quadri nell'aula del Tribunale penale federale di Bellinzona il prossimo mese di settembre.

Ricordiamo che tra l'agosto ed il settembre 2016 Bosia Mirra aiutò in almeno 9 circostanze a diversi migranti di entrare illegalmente in territorio svizzero. Fu fermata il primo settembre al valico di San Pietro di Stabio insieme ad un complice 53enne del Canton Berna. La donna si è da sempre giustificata affermando di aver compiuto tutto ciò per motivi di carattere umanitario.

 

 

Redazione | 6 ago 2017 13:16