Accedi
Commenti 9

Slitta la nuova imposta di circolazione

Il nuovo sistema non potrà entrare in vigore nel 2018. Intanto oggi il PPD consegna le sue iniziative

Il Consiglio di Stato ha discusso della bozza di soluzione elaborata dal Dipartimento delle istituzioni per il nuovo sistema di calcolo dell'imposta di circolazione, ma lo stesso non potrà entrare in vigore come inizialmente previsto nel 2018.

Lo slittamento, come si legge sul Corriere del Ticino, è dovuto al fatto che il Governo ha considerato "la necessità di attendere l'esito delle iniziative popolari" e di sfruttare questo lasso di tempo supplementare per "approfondire ulteriormente le valutazioni".

Le iniziative popolari in questione sono quelle lanciate dal PPD, denominate "Per un'imposta di circolazione più giusta" e "Gli automobilisti non sono bancomat", le quali verranno consegnate proprio oggi a Bellinzona.

L'attuale sistema bonus/malus non verrà quindi pensionato a fine anno, ma solo una volta che sarà stato messo definitivamente nero su bianco il nuovo sistema di calcolo, del quale il Corriere del Ticino fornisce già oggi alcune anticipazioni: a pagare di più saranno specialmente i possessori di piccole vetture, mentre a risparmiare saranno i detentori di auto di media o alta gamma.

Redazione | 17 lug 2017 05:58

Articoli suggeriti
Quattro automobilisti, patrocinati dal FAT, si sono rivolti al Tribunale d'appello. Al traguardo le iniziative PPD
Il partito chiede un ultimo decisivo sforzo in vista della consegna delle firme a Bellinzona, lunedì 17 luglio
Camorino ha risposto picche ai conducenti che si lamentavano dell'aumento. Ma il FAT: "Ricorreremo"
Il TCS sostiene le due iniziative "Per un’imposta di circolazione più giusta!" e "Gli automobilisti non sono bancomat!"
Depositate le iniziative "Per un'imposta di circolazione più giusta" e "Gli automobilisti non sono bancomat"
Alla presenza di Zali, il presidente UPSA Bonfanti ha severamente criticato il nuovo modello di calcolo
Gobbi ha presentato oggi i dettagli del nuovo sistema di calcolo che dovrebbe entrare in vigore all'inizio del 2018
Il PPD lancia un'iniziativa popolare per determinare con chiarezza l'imposta di circolazione: "30 milioni da restituire"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'