Accedi
Commenti 119

Cassis candidato unico

Il PLR ticinese ha svelato le sue carte per la successione di Burkhalter. "È colui che ha le maggiori possibilità"

Candidato unico doveva essere e candidato unico sarà. Le indiscrezioni trapelate negli scorsi giorni hanno trovato conferma nella conferenza stampa di questa mattina, quando il PLRT ha ufficializzato la candidatura unica del consigliere nazionale Ignazio Cassis alla corsa per la successione di Didier Burkhalter in Consiglio federale.

Nessun cambio di strategia, dunque. Il presidente Bixio Caprara aveva annunciato di voler puntare su un candidato unico, una visione ribadita anche oggi a Camorino.

"Il PLR svizzero ha chiaramente indicato la volontà di sostenere una candidatura latina, non esclusivamente della Svizzera italiana" ha spiegato Caprara. "Un aspetto che l’Ufficio presidenziale ha ritenuto rilevante nell’elaborazione della propria strategia, che mira a scegliere con chiarezza e senza tentennamenti la migliore personalità possibile."

"Presentare più candidature favorirebbe la dispersione di forze, come pure interessi contrapposti" ha detto Caprara. "Non solo, potrebbe essere un segnale pilatesco."

"La strada resta tutt’altro che semplice e non va certamente data per scontata" ha proseguito il presidente PLRT. "Gli amici Romandi vorranno infatti comprensibilmente difendere fino all’ultimo il proprio attuale seggio e presenteranno verosimilmente al Gruppo parlamentare più candidati di diversi Cantoni. Parimenti non è possibile escludere candidature provenienti da Cantoni della Svizzera tedesca."

"Queste considerazioni hanno condotto l’Ufficio presidenziale alla conclusione che più candidature dal Ticino rischierebbero di indebolire la candidatura svizzero-italiana e si presterebbero a molteplici strumentalizzazioni, finalizzate a dividere il nostro fronte" ha detto ancora Caprara. "Ben cosciente che gli appetiti saranno numerosi, aldilà dei molti commenti benevoli verso la Svizzera italiana, l’Ufficio presidenziale ritiene preferibile percorrere una linea chiara e trasparente, sostenendo una sola candidatura da sottoporre al Gruppo parlamentare."

"Tutte le persone coinvolte hanno confermato di ritenere Ignazio Cassis il candidato che detiene le qualità richieste e presenta le migliori possibilità di un’elezione in Consiglio federale" ha aggiunto Caprara. "Ringrazio Christian Vitta e Laura Sadis per aver collaborato e per aver rispettato la decisione del'Ufficio presidenziale."

L’ultima parola spetterà naturalmente al Comitato cantonale che si riunirà il 1. agosto alle ore 10 presso il Centro Lattecaldo a Breggia.

Redazione | 11 lug 2017 11:01

Articoli suggeriti
Marina Carobbio sulla candidatura unica di Cassis: "Il tema della presenza femminile è stato snobbato"
Greta Gysin ed Henrik Bang sono scettici sulla candidatura di Cassis. Galeazzi e Spano lo difendono
Il politologo Nenad Stojanovic commenta la scelta del PLRT. "Avrei visto meglio un ticket con tre nomi"
Quadri ritiene che Cassis sia il ticinese con le maggiori chance a livello federale. "Ma ci sono due obiezioni"
Secondo il PPD sarebbe stato opportuno puntare sul ticket. Dadò: "Avremmo visto bene Christian Vitta"
Il candidato unico del PLRT al Consiglio federale è pronto ad accettare la sfida. "Sarà un percorso a ostacoli"
Bignasca sostiene che il Ticino non ha chance di tornare in Consiglio federale. "PLRT troppo Pelli-dipendente"
I Giovani Verdi sostengono che la formula magica non ha più motivo d'essere. "Abbiamo politici di spessore"
Oggi il PLRT conclude la fase di valutazione dei potenziali candidati. Secondo il CdT c'è "una sola certezza"
È quanto dichiarato dalla consigliera nazionale Ada Marra (PS/VD) sulla successione di Didier Burkhalter
Il presidente del PS svizzero si è così espresso sul caso della successione di Didier Burkhalter
Secondo l'ex consigliera di Stato si potrebbero presentare due candidati PLRT per la successione di Burkhalter
Dal canton Friborgo giunge una provocatoria proposta per la successione di Burkhalter in Consiglio federale
Ampio spazio oggi sui quotidiani d'Oltralpe per il direttore del DFE. "Attendo la decisione del mio partito"
Il consigliere di Stato conferma di essere stato contattato. "Scioglierò le riserve in base alla strategia cantonale"
Elisabeth Kopp, prima donna in Consiglio federale, è rimasta "costernata" dalle dimissioni di Burkhalter
Luca Albertoni si esprime sulla successione di Didier Burkhalter. "Cassis? È un candidato valido"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'