Accedi
Commenti 139

Maroni "urgentemente" in Ticino

Il governatore lombardo incontrerà il Consiglio di Stato il 5 luglio per discutere della Stabio-Arcisate

Un incontro urgente con il Consiglio di Stato. A chiederlo è il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni per sciogliere qualche nodo diplomatico dopo la decisione, da parte ticinese, di tagliare i fondi per la linea ferroviaria Stabio-Arcisate. 

Già fissata la data, come anticipato da TeleTicino. Il vertice si terrà settimana prossima, mercoledì 5 luglio, alle 14 presso la sede della Regio Insubrica a Mezzana.

"Bisogna capire che quando si attivano queste linee ci sono sempre difficoltà reciproche", spiega Francesca Brianza, assessore regionale ai rapporti con la Confederazione. "Vogliamo ragionare di soluzioni in un programma che può anche essere ridefinito, che può vedere miglioramenti e potenziamenti".

 "In queste settimane - aggiunge Brianza - alla Regio Insubrica il lavoro è stato intenso e assiduo. Grazie agli straordinari rapporti istituzionali fatti di continui contatti, si è riusciti a trovare soluzioni condivise per problematiche importanti come ad esempio quelle relative all'Albo delle imprese artigiane, la questione valichi o l'inquinamento del lago Ceresio che ha visto l'impegno di Regione Lombardia attraverso lo stanziamento di un milione di euro".

"La Regio è stata strumento privilegiato per un confronto politico serio e schietto - prosegue l'assessore - e stupisce che ora venga fuori questa questione con grandi titoli sui giornali mentre, ai vari tavoli, si è sempre e solo chiesto l'avanzamento dei lavori del cantiere". 

"La nostra priorità - conclude Brianza - è che questa linea ferroviaria costituisca un servizio soddisfacente per i territori e per i cittadini. Un collegamento che si aspetta da anni e che finalmente a dicembre vedrà transitare il primo treno, fino alla messa a regime della linea che costituirà un collegamento imprescindibile prima di tutto per i frontalieri".

 

Tutti i dettagli questa sera alle 18.45 su TeleTicino.

Romano Bianchi | 30 giu 2017 12:43

Articoli suggeriti
Partita per Roma un'interrogazione urgente: "Preoccupati per la scelta unilaterale della Regione Lombardia"
La Regione Lombardia risponde al Consiglio di Stato dopo la decisione di sospendere il finanziamento
Il direttore del DT Claudio Zali commenta la decisione di sospendere i fondi alla Stabio-Arcisate
I Verdi commentano il dietrofront sulla Stabio-Arcisate: "Un Governo debole, si è fatto prendere in giro"
Marco Chiesa e Marco Romano sullo stop al finanziamento dopo il dietrofront lombardo. "I patti vanno rispettati"
La Regione Lombardia non intende rispettare l'intesa. Il Consiglio di Stato, contrariato, sospende il finanziamento
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'