Accedi
Commenti

Sozzi lascia: "Ci dispiace, nulla da rimproverargli"

L'UDC di Lugano commenta il possibile addio. Per il PS il suo successore dovrà affrontare le tensioni tra i dipendenti

È arrivato nel pomeriggio il comunicato ufficiale di Lugano Airport per chiarire i contorni dell’addio, anticipato ieri dal Caffè, del direttore dello scalo Alessandro Sozzi, in carica dal 2010 (ved articolo suggerito). Alla base di questa decisione, aveva spiegato il domenicale, i contrasti con una parte del consiglio d’amministrazione ed i rapporti non sempre idilliaci con il Municipio, soprattutto per quanto concerne la gestione del personale ed in particolare per l'audit interno voluto per fare chiarezza sul clima di lavoro allo scalo.

“Ora bisognerà trovare una figura che abbia la fiducia del Sindaco e del Municipio”, ha commentato il presidente del PS di Lugano Raoul Ghisletta. “Sozzi, come manager, ha svolto correttamente il suo lavoro”. Le criticità più grosse, ricordiamo, riguardavano le tensioni sul posto di lavoro, ed è proprio su questo punto che bisognerà intervenire: “Il suo successore dovrà risolvere gli elementi di criticità e migliorare il clima di lavoro”, conclude Ghisletta.

Da sinistra passiamo invece a destra, con il Gruppo UDC che ha ribadito il proprio sostegno alla figura di Sozzi. “Prendiamo atto della sua decisione. Ci dispiace, avrà avuto i suoi motivi – spiega il capogruppo Tiziano Galeazzi, che ribadisce la posizione del Gruppo – Come UDC abbiamo sempre sostenuto l’aeroporto ma visti i futuri investimenti vorremmo avere maggiori informazioni che esulano dal semplice credito di 21 milioni previsto dalla città. Oggi abbiamo in ogni modo una direzione aeroportuale che si occupa solo delle strutture a terra ma a nostro giudizio ci vorrebbero degli esperti e tecnici in grado di sviluppare piani commerciali e di business".

E non è tutto. Anche tutto quanto ruota attorno all’aeroporto, dai servizi passeggeri, (shuttle e taxi con prezzi concorrenziali) al commercio che potrebbe svilupparsi attorno andranno coordinati. Attualmente la struttura ospita all’anno ca. 150'000 passeggeri ma il reale punto critico di Agno sta al di sopra dei 500'000 passeggeri. Dalle 2 o 3 rotte settimanali (troppo misere per mantenere una struttura cosi) si dovrà passare a diversificare ulteriori rotte cittadine con Paesi europei. Alptransit, che molti vedono come concorrente, dovrà essere complementare e portare nostri confederati a Lugano per imbarcarsi. Zurigo è molto caro e intasato, se noi potessimo abbattere i costi di viaggio, avremmo potenziali clienti a 2 ore di treno da Lugano".

"Ci aspettiamo anche da parte di Darwin maggior sforzo nel mettere in campo più scelte e luoghi dove volare. Sappiamo tutti che i trasporti aerei fanno parte della mobilità e del commercio strategico, quindi bisognerà insistere di volare city to city in Europa. Gli aerei della flotta sono adatti per distanze medio-corte e la meccanica delle macchine è adeguata per un aeroporto difficile come Lugano".

Non per ultimo il Cantone "dovrebbe esporsi maggiormente e riconoscere Lugano Agno come l’aeroporto cantonale" e la compagnia di oggi "essere considerata 'compagnia regionale ticinese' a tutti gli effetti".

"Solo con queste premesse Lugano sopravviverà. L’UDC luganese, prima di votare i crediti si aspetta maggior chiarezza sugli affitti degli hangar, piani di business commerciali da poter consultare e che vi siano dei privati già coinvolti, evitando di lasciare Lugano sola con tutti i rischi sulle spalle dei contribuenti. Questo è il momento di agire. Le parole non servono più".

Redazione | 26 giu 2017 15:06

Articoli suggeriti
Sarebbe già stata stabilita la buonuscita per il direttore partente di Lugano Airport. La gestione passa a Bianchi
Secondo quanto riportato dal Caffè Alessandro Sozzi dovrebbe lasciare la sua carica in tempi brevi
La direzione prende anche posizione sui voli cancellati da Swiss: "Assicurata la migliore assistenza possibile"
Nel primo trimestre 2017 sono stati 29'617, il 17% in meno rispetto all'anno precedente. Si confida in Roma
Presente al vertice anche il presidente del CdA Emilio Bianchi. Sul tavolo il malessere riscontrato tra i dipendenti
Il consigliere comunale UDC Tiziano Galeazzi vuole sapere se vi saranno conseguenze per LuganoAirport
I dipendenti hanno adottato all'unanimità una risoluzione. "Almeno un incontro a settimana tra UNIA e Sozzi"
Dopo la presentazione dell'audit sulla Lugano Airport, l'OCST punta il dito contro UNIA e parte dei dipendenti
Resi pubblici i risultati dell'audit sul clima di lavoro allo scalo luganese. Bianchi: "Occorre affrontare le criticità emerse"
Presunte tensioni all'interno del CdA ne rimandano la presentazione. Gargantini: "I dipendenti devono sapere"
L’audit condotto ha evidenziato le possibili conseguenze del malessere tra i dipendenti
Il rapporto conferma le tensioni. "Una situazione che se non affrontata può provocare problemi operativi"
Questo il credito che il Municipio intende sottoporre al Consiglio comunale. Borradori: "Struttura essenziale"
Consegnato al consiglio d'amministrazione l'esito dell'audit. Confermate delle tensioni sul piano dei rapporti interni
Mentre due agricoltori portano la Lugano Airport in Pretura, è finalmente pronto il messaggio da 49 milioni
Galeazzi e Beretta Piccoli interpellano l'Esecutivo sulla maldestra manovra di un velivolo della Austrian Airlines
Le prime indiscrezioni che filtrano corroborano i timori di Unia sulle difficoltà di comunicazione tra dirigenza e dipendenti
Il Municipio risponde all'interrogazione di Buri e Fumasoli sul clima di disagio: "Il rapporto entro fine anno"
Non tutti i dipendenti verranno scelti per partecipare all’audit voluto per risolvere i disagi interni. Chi non verrà convocato potrà però annunciarsi volontariamente
Il Municipio dà mandato al proprio servizio di controllo interno per verificare i disagi segnalati dal personale
Municipio e CdA hanno deciso di affidare l'incarico a un Ente indipendente
Direzione e sindacati hanno affrontato la questione del clima di lavoro. Sozzi: "Chi ha problemi, si faccia avanti"
Il CdA ha incaricato la direzione dell'aeroporto di Lugano-Agno di organizzare un audit "in tempi stretti"
Oggi il Municipio ha discusso del futuro dello scalo, in particolare sulle proposte per rilanciare il dialogo con il personale
Buri e Fumasoli presentano un'interrogazione molto critica sull'operato di direzione e CdA di Lugano Airport
L'ingegnere ha dichiarato di stare "valutando la possibilità sporgere denuncia contro le sue menzogne"
La direzione assicura di avere l'appoggio di CdA e dipendenti: "Informazioni basate su fatti inesistenti"
L'UDC parla di "situazione imbarazzante" e chiede che fine ha fatto il "messaggio fantasma"
Il sindacato chiede l'intervento di Città e Cantone. "La situazione si sta facendo sempre piu insostenibile"
Il Consiglio d'amministrazione dello scalo luganese risponde alle accuse e conferma Sozzi e Bianchi
Nel mirino dei socialisti, dopo le accuse di mobbing, il direttore Sozzi: "In 3 anni non ha portato risultati"
Durante l'assemblea di oggi Borradori subentrerà a Jelmini: "Ma non voglio propormi con un sun scià mi"
Borradori, che tra una settimana entrerà nel CdA dello scalo, sostiene che "certi principi devono valere anche lì"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'