Accedi
Commenti

"I treni serali per gli studenti sono da garantire"

Il Gran consiglio vuole rendere definitivi i due convogli delle 19:11 e delle 19:40

I treni serali per gli studenti sono da garantire: è quanto ha deciso oggi il Gran Consiglio accogliendo due petizioni, una riguardante la Centovallina, una “pro Binario 7”.

La prima petizione mirava alla reintroduzione dei collegamenti serali sulla linea Locarno-Domodossola (vedi articoli suggeriti). Il Governo si attiverà dunque per ripristinare le corse della Centovallina di venerdì sera da Domodossola (20:25) e di domenica da Locarno (18:48). Il direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali ha confermato la richiesta fatta alle FART di allestire un piano orario, perché la richiesta delle corse nel fine settimana è ragionevole "considerata l'affluenza di passeggeri". Il potenziamento costerà 280mila franchi l'anno, 90mila dei quali a carico del Cantone. 

La seconda petizione, invece, chiedeva alle FFS di mantenere il collegamento domenicale delle 19:11 da Lugano. Dal canto loro le Ferrovie hanno già reintrodotto il treno, al quale ne è stato aggiunto un secondo mezz'ora dopo, alle 19:40.

Il Gran consiglio, accogliendo il rapporto di Giorgio Fonio (PPD) e Giorgio Pellanda (PLR) ha in ogni caso invitato il Governo ad attivarsi affinchè questi collegamenti vengano inseriti in pianta stabile nell’orario delle FFS. “Per il 2018 abbiamo ragionevoli garanzie in tal senso”, ha detto Zali – “Ci impegneremo affinché venga reintrodotto a titolo definitivo”. 

In questo caso il Gran consiglio ha dato seguito alla petizione del SISA con 73 voti favorevoli e 3 astenuti.

Maggiori dettagli nel TG di TeleTicino delle 18:45

Redazione | 19 giu 2017 16:18

Articoli suggeriti
L'Associazione Traffico e Ambiente scende in campo per sostenere la petizione contro la soppressione di alcuni treni
In risposta alle lamentele degli studenti ticinesi, verrà introdotto un biglietto complementare a 5 franchi
Lanciata una petizione contro i nuovi orari delle FFS: "Ridateci le ultime due corse della Centovallina"
Come anticipato, sarà soppresso il treno delle 19.10 verso nord. Le FFS cercano soluzioni
Il nuovo piano orario non piace alla Gioventù socialista che chiede di rispettare le necessità degli studenti
Il nuovo orario presenta alcune criticità. Gli universitari ticinesi: "Le FFS ci dimenticano"
Il deputato comunista chiede un intervento del Consiglio di Stato per tutelare gli studenti ticinesi
I vertici dell'azienda confermano la soppressione delle corse. Ma son disposti a rivedere il prezzo del biglietto
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'