Accedi
Commenti 4

Sacco: OKKIO soddisfatto e proiettato al futuro

"Il lavoro non è finito" spiega l’osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti

Tassa sul sacco cantonale: la votazione ha dato un risultato positivo per OKKIO, l’osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti. Attivo fin dalla sua costituzione per far applicare in Ticino il principio di causalità nel finanziamento dello smaltimento dei rifiuti, quest'ultimo saluta infatti con soddisfazione l'esito odierno.

Nel comunicato OKKIO "si augura che il Cantone proceda celermente nel fare applicare anche ai Comuni più reticenti la legge. Non si vorrebbe che, con la motivazione dell'autonomia comunale, questi possano ancora continuare a tirarla per le lunghe come fatto finora".

Quindi aggiunge che "in questo senso è importante che i due Dipartimenti coinvolti, quello del Territorio e quello delle Istituzioni, siano più attivi a sostenere i Comuni ad introdurre quanto la legge federale lo stabilisce già dal 1997. Per OKKIO comunque il lavoro non è finito, anzi, come già annunciato, sta elaborando un modello di regolamento sui rifiuti, che metterà a disposizione dei Comuni, visto che per applicare quanto deciso oggi dal popolo, tutti i regolamenti dovranno essere rivisti".

In chiusura di comunicato, OKKIO specifica che "in questo contesto sarà importante che anche i criteri per la definizione della tassa di base siano il più possibile uniformi e rispettosi dei principi sanciti nella LPAmb. Non ha senso che la tassa sul sacco sia uniforme in tutto il Cantone e quella di base sia lasciata alla fantasia delle autorità Comunali, come purtroppo è stato fatto finora nei 49 Comuni che già la conoscono".

Redazione | 21 mag 2017 19:32

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'