Accedi
Commenti 18

Pitone in fuga a Bellinzona: "È recidivo"

Un esemplare maschio lungo oltre un metro è scappato da Pratocarasso. La SPAB: "Non tentate di catturarlo"

Un esemplare maschio di pitone reale - lungo circa un metro e venti, dal diametro di 5-6 centimetri e di circa 20 anni di età - è fuggito negli scorsi giorni da un appartamento in via Gesero, nella zona di Pratocarasso a Bellinzona. Lo anticipa La Regione, citando conferme da parte dell'Ufficio del veterinario cantonale e del presidente della Società protezione animali di Bellinzona Emanuele Besomi.

Si tratta dello stesso pitone reale già fuggito nel 2004 nel Luganese, sempre dalla stessa proprietaria, che nel frattempo si è trasferita a Bellinzona.

Allora l'animale era stato recuperato nelle tubature dell'edificio in cui viveva la donna. Stavolta non è dato sapere dove si trovi: una ricerca nelle tubature del palazzo di Bellinzona, effettuata da una ditta specializzata, non ha portato alcun frutto, per cui Besomi suppone che il pitone sia già transitato dalla canalizzazione del palazzo alal fognatura della città e magari, attraverso il collettore delle acque, fino al centro di depurazione.

Il presidente della SPAB spiega che con queste temperature miti il serpente potrebbe sopravvivere anche alcuni mesi senza la necessità di doversi cibare. "Inoltre se si trova nelle fognature potrebbe trovare qualche topo da mangiare" aggiunge Besomi, il quale invita chi dovesse avvistare l'animale a non tentare di catturarlo, ma piuttosto a chiamare la SPAB al numero di picchetto 079 421 69 50.

Redazione | 19 mag 2017 05:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'