Accedi
Commenti 28

"Ecco perchè ho comprato la TI 9"

Nicholas Colombo risponde alle polemiche: "Ci sono rimasto male. I soldi vanno a una buona causa"

Da ieri la targa “TI 9” ha un nuovo proprietario. Si tratta del 31enne Nicholas Colombo, residente a Canobbio, che per averla ha sborsato ben 80'000 franchi. “Non me l’aspettavo, sono stato fortunato ad aggiudicarmela a questo prezzo visto anche quanto è stato pagato per la "VS1"- ci spiega - A questa cifra è un buon investimento. In futuro ci sarà sicuramente qualcuno interessato all’unica targa a una cifra disponibile in Ticino”.

L’intero ricavato dell’asta di ieri andrà a sostegno dei programmi di prevenzione "Strade sicure" e "Acque sicure" e il nostro interlocutore non nasconde la propria soddisfazione: “Sono contento dell’uso che verrà fatto di questi soldi”. Ma, ovviamente, non poteva mancare una polemica in salsa ticinese, con la deputata socialista Lisa Bosia Mirra che ha definito l’asta un “un'inutile ostentazione e un insulto a chi è povero”, sostenendo che tali somme potrebbero essere spese meglio, ad esempio salvando vite e sfamando delle persone. “Ho letto il commento in questione stamattina – ci dice Colombo - Ci sono rimasto male: i soldi sono destinati a una buona causa. E ognuno è libero di scegliere la buona causa in questione come meglio crede, senza dover essere giudicato. È triste voler sempre polemizzare”.

Qualche mese fa l’imprenditore vallesano Otto Ruppen aveva polverizzato ogni somma sin qui sborsata per una targa aggiudicandosi la “VS 1” per ben 160'100 franchi. Il doppio di quanto sborsato dal nostro interlocutore, che, a differenza del signor Ruppen, di sicuro non la appenderà al muro dell’azienda. Già, perché l’imprenditore, ricordiamo, aveva staccato un assegno a 5 zeri per protestare contro le autorità e la politica vallesana. “Non so ancora se la utilizzerò per circolare”, conclude Colombo.

 

nic

Redazione | 4 mag 2017 11:37

Articoli suggeriti
È partita alla grande la prima asta online di targhe indetta dal Cantone. E mancano ancora più di 17 giorni...
Per Gobbi i 313'900 franchi incassati ieri servono alla prevenzione, mentre Bosia Mirra parla di "spreco"
Oscar Freysinger ha consegnato oggi la placca, acquistata per 160mila franchi da Otto Ruppen per "protesta"
Un 51enne di Coira ha offerto 261'000 franchi per due targhe grigionesi. Ma il Cantone ha risposto picche
Otto Ruppen ha speso 160'100 franchi per la targa più cara della Svizzera. Ma non la monterà sull'auto
Si è conclusa oggi l'asta per l'ambita "VS 1". L'acquirente se l'è aggiudicata a 5 minuti dal termine dell'asta
Si è scatenata l'asta per la targa "VS 1". L'offerta più alta è di 150'000 franchi, ma non è finita qui. FOTO
L'ultima asta tradizionale, che ha avuto luogo questa sera a Camorino, ha fruttato in totale 313'900 franchi
Ecco i numeri delle targhe che verranno vendute il 3 maggio alla presenza del consigliere di Stato Gobbi
Mercoledì 3 maggio si terrà l’ultima asta tradizionale prima del passaggio a un sistema online
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'