Accedi
Commenti 8

Sequestrata a Torino un'auto targata Ticino

Al volante dell'Audi A4 vi era un cittadino italiano che sosteneva di vivere in Svizzera. Ma non era vero

Nuovo sequestro di un veicolo targato Ticino in Italia. Stavolta è successo a Torino, dove nella giornata di ieri i finanzieri hanno fermato una Audi A4 immatricolata nel nostro Cantone che viaggiava ad alta velocità lungo Corso Montalieri, al volante della quale si trovava un 40enne torinese apparentemente residente in Svizzera.

Apparentemente, perché gli accertamenti hanno permesso di chiarire che in realtà l'uomo risultava residente in Italia ed era sprovvisto della prescritta autorizzazione rilasciata dagli uffici della dogana all'utilizzo dell'automezzo svizzero sul territorio italiano, nonché dell'iscrizione all'AIRE; l'Anagrafe degli italiani residenti all'estero.

Il veicolo è stato quindi sequestrato e affidato in custodia all'Ufficio doganale di Torino. Per rientrarne in possesso, il 40enne dovrà pagare 15'000 euro, una cifra calcolata sul valore del veicolo, che ha solo un anno di vita.

 

Redazione | 24 apr 2017 10:12

Articoli suggeriti
L'uomo è stato fermato per eccesso di velocità sulla superstrada dell'Ossola. "Tanto a casa ne ho un'altra"
Sembrava una F360 Modena, ma in realtà era stata realizzata sul telaio di una Toyota. FOTO
In questo caso a finire nei guai è stato un cittadino italiano residente in Toscana
Il conducente non aveva l'autorizzazione per guidare il Suv in Italia. Dovrà rispondere del reato di contrabbando
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'