Accedi
Commenti 23

Partita l'opposizione di Bosia Mirra

Il suo legale sostiene che trasportare profughi "non configura i presupposti per giungere alla punibilità"

La deputata socialista Lisa Bosia Mirra ha inviato la sua opposizione contro il decreto d'accusa emesso nei suoi confronti il 12 aprile scorso dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo, la quale propone una condanna a 80 aliquote giornaliere sospese condizionalmente per ripetuta incitazione all'entrata, alla partenza e al soggiorno illegale (vedi articoli suggeriti).

L'opposizione firmata dall'avvocato Pascal Del Prete, come si legge sul Corriere del Ticino, chiede in prima battuta che l'accusa riesamini tutto l'incarto, assumendo le ulteriori prove già richieste in fase istruttoria. Il legale scrive inoltre che, a suo dire, pagare il biglietto del treno, ospitare per una notte o trasportare per un tratto di strada i profughi "non configura i presupposti per giungere alla punibilità". Anche perché, sempre stando all'avvocato Del Prete, l'entrata illegale e l'incitazione all'entrata illegale sarebbero punibili unicamente con riferimento alle frontiere esterne dello spazio Schengen.

La difesa di Bosia Mirra chiede quindi che le conclusioni del decreto vengano riviste. Altrimenti si andrà a processo.

 

Redazione | 24 apr 2017 06:31

Articoli suggeriti
Lisa Bosia Mirra racconta nel dettaglio ciò che l'ha spinta a portare illegalmente in Svizzera diversi migranti
Come promesso, la candidata sindaco Celeste Grossi ha presentato oggi la sua petizione. "Un onore troppo grande"
Con un lungo testo, la deputata rettifica "un paio di cosette scritte dal Corriere del Ticino e dal Mattino"
Il comitato PS Mendrisiotto difende la sua deputata: "Non è una trafficante di essere umani"
A proporlo per la città di Como è la candidata sindaca Celeste Grossi: "Piena solidarietà alla deputata ticinese"
Sono in molti a chiedere la testa della deputata Bosia Mirra. Dopo la sentenza definitiva valuterà l'Ufficio presidenziale
Caso Lisa Bosia: il PS ribadisce che le ragioni umanitarie vanno considerate, altrimenti si andrà in Pretura
L'MPS esprime solidarietà alla deputata socialista. "La sua è stata una risposta adeguata e necessaria"
La notizia del decreto d'accusa approda anche a Como: "Questa città le deve molto"
Il PS deve ancora valutare il decreto d'accusa a carico di Bosia Mirra, ma "di principio" sostiene l'opposizione
La deputata socialista si esprime sul decreto d'accusa del Ministero e afferma: "Per ora non mi dimetto"
Bosia Mirra contesta il decreto d'accusa. "Chiedo che siano assunte tutte le prove rifiutate dal Pubblico Ministero"
Emesso un decreto d'accusa nei confronti della deputata. Almeno 9 i viaggi. "Non mi piego e non mi spezzo"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'