Accedi
Commenti 5

Zampe segate nel Malcantone: è giallo

Rinvenuti sul monte Mondini almeno sei arti tagliati di netto. Bracconaggio o esercitazione di cani?

Almeno sei zampe segate sono state rinvenute nelle ultime settimane nei boschi del monte Mondini, nel Malcantone, tanto da creare un vero e proprio giallo.

A segnalare per prima i macabri ritrovamenti è stata Sonia Foraboschi-Locatelli che, come si legge sul Corriere del Ticino, ha postato su Facebook la foto di una zampa di capriolo segata di netto ritrovata dal suo cane Tobia. Subito sono fioccate le condivisioni, così come le segnalazioni di altri arti rinvenuti nella regione. E tutti si sono chiesti quale fenomeno vi fosse dietro a tutte queste zampe segate.

"Tre settimane fa la Società cani da traccia del Canton Ticino ha fatto un'esercitazione proprio nella zona del monte Mondini" spiega il capo servizio guardie Fabio Croci. "Di principio le carcasse usate per allenare i cani vengono rimosse dopo ogni esercitazione, ma può succedere che animali come volpi, tassi o cinghiali le spostino per cibarsi."

Secondo Croci, "non si può però neanche escludere l'atto di bracconaggio. La quantità di ungulati presenti nel Sottoceneri è elevata e di riflesso non mancano i bracconieri."

Non vi è quindi ancora una spiegazione certa. Croci assicura in ogni caso che "il guardiacaccia sta monitorando la situazione".

Redazione | 21 apr 2017 06:20

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'