Accedi
Commenti 150

"Vogliamo Pantani come ministro in Italia!"

La consigliera nazionale leghista ha spiegato la chiusura notturna dei valichi ieri sera su Rete 4. VIDEO

I media italiani non cessano di interessarsi alla chiusura notturna a titolo sperimentale di tre valichi di confine con la Svizzera.

Ancora ieri sera su Rete 4 la trasmissione "Dalla vostra parte" ha dedicato un nuovo dibattito alla questione, invitando in studio tra gli l'autrice della mozione che ha portato alla chiusura dei tre valichi, la consigliera nazionale leghista Roberta Pantani.

Pantani è stata dapprima interpellata su un altro tema della serata, quello della legittima difesa da parte di chi subisce un furto. La parlamentare ha spiegato come funziona la legge in Svizzera e ne ha approfittato per ricordare che nel nostro Paese è in corso una raccolta di firme proprio per garantire il diritto alla legittima difesa. 

Poi si è passati al tema scottante del momento, quello della chiusura notturna dei valichi di Cremenaga, Pedrinate e Novazzano-Marcetto. Pantani ha spiegato, con calma, i motivi che l'hanno spinta a presentare la sua mozione. Poi il dibattito si è acceso, in particolare quando in diretta dalla dogana di Ponte Cremenaga sono intervenuti alcuni membri dell'Associazione Frontalieri Ticino, tra cui il fondatore Eros Sebastiani.

Sebastiani e Pantani si sono parlati sopra diverse volte, la leghista ha chiesto come mai gli italiani non si sono mai lamentati della chiusura notturna, da parte italiana, del valico di Pizzamiglio, finché il collegamento da parte Ponte Cremenaga è stato interrotto.

Pantani ha quindi proseguito lo scontro con la deputata di Forza Italia e responsabile del comitato parlamentare di controllo sul Trattato di Schengen Laura Ravetto, ma il conduttore Maurizio Belpietro, forse stanco di parlare di un tema tutto sommato marginale, ha riportato la discussione sul tema della legittima difesa.

E alla fine, a giudicare dal tenore dei (numerosi) commenti comparsi su Twitter, l'ospite più convincente della serata sembra essere stata proprio la ticinese Roberta Pantani.

"I politici svizzeri chiudono le frontiere e difendono i loro cittadini" ha ad esempio scritto un utente. "I politici italiani se ne fregano dei cittadini."

"Pantani? Fate benissimo!" ha scritto un altro. "Solo in Italia lasciano massacrare i cittadini onesti e non ci danno modo di difenderci."

"Ravetto? Stai zitta!" ha scritto una donna. "Bravissima Pantani! Voi frontalieri vi lamentate di gamba sana."

"Sono invidiosa, anch'io vorrei politici che ascoltano i cittadini" ha commentato un'altra donna.

"Io se fossi la Svizzera li chiuderei tutti i valichi, altro che tre" ha scritto un utente.

E c'è addirittura chi si è spinto a scrivere: "Vorrei la Pantani come ministro degli interni in Italia! Ad avercene come lei in questo paese di casalinghe..."

Potete rivedere la trasmissione al seguente link: http://www.video.mediaset.it/video/dallavostraparte/full/giovedi-6-aprile_708409.html

 

Redazione | 7 apr 2017 07:30

Articoli suggeriti
Lara Comi ha scritto a Federica Mogherini per chiedere provvedimenti contro la Svizzera. "Violati i bilaterali"
Norman Gobbi, ai microfoni della Rai, ha chiarito al pubblico italiano i contorni della chiusura dei valichi
È già giunta la risposta all'Italia. "Non c'è alcun motivo per interrompere la fase pilota. E ne eravate informati"
Continuano le tensioni con l'Italia che torna a evocare anche la questione del casellario giudiziario
La Lombardia approva una mozione contro la chiusura notturna dei valichi. Il PD: "Non è l’unico provvedimento unilaterale"
Si è svolto oggi a Mezzana un incontro tra le parti sulla sperimentazione avviata lo scorso 1° aprile
Il PD chiede al ministro degli Esteri Alfano di riconsiderare le relazioni internazionali con la Svizzera
Il segretario provinciale della Lega Nord si smarca dalla protesta. "Dovremmo prendere esempio dalla Svizzera"
La chiusura notturna provvisoria verrà discussa domani in Regio Insubrica. Il PD: "Temiamo possa estendersi"
Tra le proteste, è iniziata la fase test. Ma anche Ginevra ne ha chiusi 4. E nei Grigioni non si lamenta nessuno
Manifestazione di protesta questa sera al valico di Cremenaga. "Le zone di confine sono terra di nessuno"
L’Unione dei comuni lombarda chiede la mobilitazione della Regione Lombardia e della Regio Insubrica
Domenico Rigazzi commenta con amarezza la decisione da parte svizzera e lancia un appello alle autorità italiane
Per sei mesi verranno chiusi a titolo di prova i valichi di Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'