Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 4

Corippo diventa "albergo diffuso"

Domenica ha riaperto l'osteria. Ora si vuole realizzare una struttura ricettiva con 22 posti letto. FOTO

È iniziato domenica scorsa, con la riapertura dell'osteria, il rilancio del paese di Corippo.

Nel Comune noto anche per essere il meno popolato della Svizzera, si intende realizzare un "albergo diffuso", ovvero una struttura ricettiva composta da 8 edifici diversi, con 11 camere tutte dotate di doccia e servizi indipendenti, per un totale di 22 posti letto sparsi nel paese.

L'investimento complessivo è importante, superiore ai 6 milioni di franchi. A curarlo è la Fondazione "Corippo 1975", presieduta dall'architetto Fabio Giacomazzi, la quale ha già lanciato la raccolta fondi per finanziare il progetto, sperando nel sostegno di enti, fondazioni e proprietari di case in valle. Per quanto riguarda la prima tappa, del costo di circa 3 milioni, restano attualmente da reperire all'incirca 1,2 milioni.

Nel frattempo la famiglia di Markus Baumann ha preso in gestione l'osteria, che in futuro dovrà fungere anche da reception e da sala da pranzo dell'albergo diffuso. Un concetto nuovo alle nostre latitudini, ma che si spera possa dare nuova vita al paese.

Ne è convinto il sindaco Claudio Scettrini, che ha espresso soddisfazione "per l'importante rilancio in pieno svolgimento a beneficio del nostro villaggio, anche se ormai siamo ridotti a pochi domiciliati."

Guarda le foto nella gallery

Redazione | 21 mar 2017 06:57

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'