Accedi
Commenti

Bodycam per la Polizia di Lugano? "Vorremmo, ma..."

Il Municipio ha evidenziato problemi con l'Ufficio dell’incaricato cantonale per la protezione dei dati. "Incomprensibile"

Il 14 dicembre scorso il consigliere comunale Urs Lüchinger (PLR) aveva interrogato il Municipio sulla possibilità di dotare gli agenti della Polizia comunale di una body-cam, seguendo l'esempio di Zurigo.

L'Esecutivo cittadino ha risposto in questi giorni, rimarcando come la questione sia già stata affrontata in occasione della risposta all'interrogazione del 25 aprile 2011 di Giordano Macchi, Roberto Badaracco e Peter Rossi (PLR). In quell'occasione il Municipio aveva ritenuto che l'introduzione di una telecamera tattica sarebbe "un notevole passo avanti nell'ambito della sicurezza degli agenti e della popolazione".

Il Municipio aveva quindi incaricato il Comando della Polizia di valutare le varie telecamere disponibili e di avanzare una proposta di dotazione Il processo di verifica ha però subito "un'importante battuta d'arresto" a causa di una diversa visione sul piano dell'applicazione giuridica. "Il modello giusto era stato individuato ma ci sono state delle perplessità con l'Ufficio dell’incaricato cantonale per la protezione dei dati e della trasparenza", un atteggiamento definito "incomprendibile" dall'Esecutivo luganese "in quanto molte Polizie le hanno in dotazione".

Vista la situazione il Comado della Polizia, in accordo con il capo Dicastero, ha dato mandato a un giurista esterno di esaminare la situazione "in modo da ottenere al più presto la base legale per poter impiegare le bodycam".

Redazione | 17 feb 2017 16:57

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'