Accedi
Commenti 2

Chiude l'ufficio stranieri di Agno

A rischio pure i servizi di Mendrisio e Locarno. Gobbi rassicura: "Nessuno sarà licenziato"

Le misure per riequilibrare le finanze cantonali stanno sortendo i primi effetti. L'ufficio stranieri di Agno chiude infatti i battenti e presto potranno seguire anche quelli di Locarno e Mendrisio.

Lo ha confermato alla RSI il ministro Norman Gobbi, specificando che i 12 lavoratori dei tre stabili toccati dai provvedimenti non saranno licenziati, ma ricollati in altri servizi.

Per l'ufficio di Agno è già stata comunicata la disdetta, mentre per gli altri due servizi si attende ancora una conferma dopo che le discussioni sul preventivo 2017 hanno rallentato la procedura. A restare aperti rimarranno gli uffici di Bellinzona e Lugano.

Redazione | 11 gen 2017 18:36

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'