Accedi
Commenti 4

Mobbing a Camorino? "È un problema del Municipio"

Il capo degli Enti locali Elio Genazzi si esprime sull’ennesima bufera che colpisce il comune bellinzonese

La situazione a Camorino è caotica dopo che il segretario comunale Remo Signorelli ha deciso di autosospendersi dalla carica. L’Esecutivo ha infatti precisato in una nota che non può farlo, poiché tale pratica non è contemplata dalla legge organica comunale. Come si procederà dunque?

“La questione va risolta tra il Municipio e lo stesso funzionario” ribadisce il capo della sezione degli Enti locali Elio Genazzi, da noi raggiunto per un commento sulla situazione che sta vivendo il comune bellinzonese. “Siamo al corrente della situazione e monitoriamo l’evolversi della vicenda. Ma in quanto Enti locali non possiamo intervenire. I rapporti con i funzionari comunali ed anche gli eventuali screzi che ne possono derivare sono di esclusiva pertinenza del Municipio”.

Il motivo che ha spinto il segretario ad autosospendersi, ricordiamo, è legato a questioni di mobbing. Signorelli ha infatti lamentato “pesanti vessazioni persistenti” e l’apertura di un’inchiesta amministrativa nei suoi confronti, senza che ne fosse stato informato. Tutte accuse che il Municipio ha rispedito al mittente, smentendo l’apertura di un procedimento amministrativo.

Il clima di lavoro insomma non è certo dei migliori nel comune bellinzonese, già confrontato negli ultimi anni con diversi cambi di Esecutivi che probabilmente non hanno aiutato a migliorare i rapporti lavorativi.

"Sono problemi di carattere politico, nei quali noi non possiamo entrare nel merito” continua Genazzi. “L'unica cosa certa è che fra tre mesi ci sarà la nascita della Nuova Bellinzona, che probabilmente appianerà le problematiche locali a Camorino. Per noi la cosa più importante è sapere che fino ad allora sarà garantita la continuità dell'amministrazione comunale, per il quale il segretario comunale svolge il ruolo più importante. Ma ripeto, la competenza spetta al Municipio e non agli Enti locali".

Redazione | 11 gen 2017 16:31

Articoli suggeriti
Il Municipio di Camorino replica a Remo Signorelli, che ritiene di essere vittima di "vessazioni persistenti"
Remo Signorelli lascia il Municipio per "vessazioni": il Municipio avrebbe aperto indagine su di lui senza avvisarlo
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'