Accedi
Commenti 20

Moria di commerci ad Ascona: 27 chiusure

Nel 2016 ha chiuso i battenti il 18% dei commerci del Borgo. "Almeno non fotografateci i vasi"

È una vera e propria moria di commerci quella che ha vissuto Ascona nel 2016. A chiudere definitivamente i battenti sono infatti state ben 27 attività commerciali, ovverosia il 18% del totale.

A evidenziarlo è oggi La Regione, che ha sentito in merito sia gli imprenditori che il Municipio.

I primi, per voce del presidente della locale società, Andrea Pieroni, sostengono che le autorità cittadine dovrebbero fare di più per favorire i commerci e soprattutto evitare di ostacolarli ad esempio fotografando gli esterni dei negozi per poi inviare le fatture per la tassa di occupazione di stand, girelli o piante decorative.

Dal canto suo il capodicastero turismo Stefano Steiger riconosce che i canoni di affitto sono molto impegnativi, specialmente per i piccoli imprenditori, ma sottolinea che sia il Municipio che l'Associazione manifestazioni Ascona fanno già molto per sostenere i commerci. "Su eventuali ulteriori incentivi valuteremo attentamente la situazione, ben sapendo che il margine di manovra è limitato e che gli stessi devono portare a dei riscontri concreti" conclude Steiger, ribandendo che "il Municipio è attentissimo alla questione".

Redazione | 11 gen 2017 06:20

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'