Accedi
Commenti 50

"Basta panini in Gran Consiglio"

Il PLR chiede a Badasci di intervenire per riportare maggior contegno in sala. "In dicembre superato ogni limite"

Il PLR ha inviato una lettera all'Ufficio presidenziale del Gran Consiglio per manifestare la propria preoccupazione per lo scadimento di stile registrato durante le ultime sedute e per chiedere di riportare maggiore contegno in aula.

Nella missiva firmata dal capogruppo Alex Farinelli, riportata oggi dal Corriere del Ticino, il PLR scrive che durante l'ultima sessione prima di Natale, "complici anche alcune "sfortunate" concomitanze", è stato "superato ogni limite segnando uno dei momenti meno onorevoli degli ultimi anni".

I liberali radicali chiedono quindi al presidente Fabio Badasci di invitare i parlamentari a "presentarsi abbigliati in modo consono (evitando polo e pullover ad esempio), di non trasformare lo scranno del Gran Consiglio in un tavolo dove consumare cibi e bevande e di evitare commenti e apprezzamenti ad alta voce durante gli interventi di altri deputati".

La lettera rivolge un appunto pure allo stesso Badasci: "Le chiediamo, signor presidente, che durante la conduzione delle sedute in qualità di primo cittadino si limitino commenti e alcune forme di comunicazione troppo colloquiali che, seppur comprendiamo sono fatte con naturalezza e senza voler in nessun modo mancare di rispetto alle istituzioni, possono essere in qualche modo mal interpretate."

Redazione | 10 gen 2017 05:25

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'