Accedi
Commenti 4

Lugano Airport, l'audit conferma le tensioni

Le prime indiscrezioni che filtrano corroborano i timori di Unia sulle difficoltà di comunicazione tra dirigenza e dipendenti

L’ora della verità si avvicina. L’audit che dovrà far luce sul clima di lavoro che si cela dietro le mura di Lugano Airport è alle sue battute conclusive. I dipendenti sono stati sentiti dal Servizio di revisione interna della città di Lugano, a cui il CdA dello scalo e il Municipio hanno affidato il mandato.

Le prime indiscrezioni che filtrano, raccolte da TeleTicino, confermano i timori avanzati dal sindacato UNIA, da subito in prima linea accanto al gruppo di lavoratori dell’aeroporto, che pochi mesi fa ha rotto il silenzio e portato a galla le tensioni.

Quello che emerge dai colloqui dell’audit è un grande attaccamento del personale alla realtà dell’aeroporto. Se da un lato sono state riconosciute le competenze tecniche e la capacità organizzative della dirigenza, dall’altro la voce dei dipendenti sotto stretto anonimato ha confermato grandi difficoltà nella comunicazione interna, rapporti interpersonali deteriorati che hanno portato ad un clima fatto di prepotenze e di paura. Sembrerebbe che la dirigenza riesca ad avere un buon rapporto solo con una stretta cerchia di collaboratori.

L’esito finale dell’audit verrà consegnato entro fine gennaio al Consiglio d’amministrazione e al Municipio di Lugano. In base ai risultati toccherà loro decidere quali misure intraprendere affinchè dietro le mura dell'aeroporto torni il sereno.

Tutti i dettagli nel servizio di TeleTicino allegato.

Redazione | 22 dic 2016 18:45

Articoli suggeriti
Il Municipio risponde all'interrogazione di Buri e Fumasoli sul clima di disagio: "Il rapporto entro fine anno"
Non tutti i dipendenti verranno scelti per partecipare all’audit voluto per risolvere i disagi interni. Chi non verrà convocato potrà però annunciarsi volontariamente
Il Municipio dà mandato al proprio servizio di controllo interno per verificare i disagi segnalati dal personale
Municipio e CdA hanno deciso di affidare l'incarico a un Ente indipendente
Direzione e sindacati hanno affrontato la questione del clima di lavoro. Sozzi: "Chi ha problemi, si faccia avanti"
Il CdA ha incaricato la direzione dell'aeroporto di Lugano-Agno di organizzare un audit "in tempi stretti"
La direzione assicura di avere l'appoggio di CdA e dipendenti: "Informazioni basate su fatti inesistenti"
L'UDC parla di "situazione imbarazzante" e chiede che fine ha fatto il "messaggio fantasma"
Il sindacato chiede l'intervento di Città e Cantone. "La situazione si sta facendo sempre piu insostenibile"
Il PPD esulta "per la ritrovata tranquillità finanziario dello scalo", ma chiede maggiore impegno al Cantone
Il Consiglio d'amministrazione dello scalo luganese risponde alle accuse e conferma Sozzi e Bianchi
Nel mirino dei socialisti, dopo le accuse di mobbing, il direttore Sozzi: "In 3 anni non ha portato risultati"
Borradori, che tra una settimana entrerà nel CdA dello scalo, sostiene che "certi principi devono valere anche lì"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'