Accedi
Commenti

Lugano Airport conforme alle norme di sicurezza europee

L’aeroporto di Lugano è stato certificato dall'UFAC per aver soddisfatto i requisiti richiesti dalle norme EASA

Le procedure di sicurezza relative all'aeroporto di Lugano soddisfano i requisiti dell'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA). L'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) ha rilasciato alla società di gestione Lugano Airport SA il relativo certificato.

L'EASA è stata incaricata dalla Commissione europea di armonizzare e di rendere vincolanti le norme in materia di sicurezza dell'aviazione europea. A tale scopo, ha fissato nel regolamento (UE) n. 139/2014 le prescrizioni relative all'organizzazione, all'esercizio e all'infrastruttura degli aeroporti nel campo di applicazione dell'EASA. Queste prescrizioni definiscono, ad esempio, come un aeroporto debba organizzare il rifornimento di carburante dei velivoli, gli interventi dei vigili del fuoco, il controllo periodico dello stato delle piste e dei dispositivi luminosi di avvicinamento e lo sgombero della neve dalle piste. Vista la partecipazione della Svizzera all'EASA, queste norme sono rilevanti anche per gli aerodromi di Zurigo, Ginevra, Berna, Lugano e San Gallo-Altenrhein.

Nel quadro di un audit che si è esteso su più giorni, l'UFAC ha verificato che le procedure di sicurezza descritte soddisfino i requisiti e che siano applicate dall'esercente dell'aerodromo secondo quanto prescritto.

Dopo Ginevra, Lugano è il secondo aeroporto svizzero a ottenere il certificato dell'EASA. Entro la fine del 2017, anche gli altri aeroporti svizzeri saranno certificati secondo le norme dell'EASA.

Redazione | 19 dic 2016 10:28

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'