Accedi11/23°

Habana Blues: accoltellatore in libertà

È stato scarcerato il 24enne mesolcinese arrestato il 22 novembre. Il giovane aveva accoltellato un 28enne all'interno del locale bellinzonese

È stato scarcerato, scrive oggi il Corriere del Ticino, il giovane 24enne mesolcinese che lo scorso 22 novembre aveva accoltellato un 28enne del Bellinzonese. I fatti, lo ricordiamo, erano avvenuti all'interno del locale Habana Blues di Bellinzona quando dalle botte iniziali tra diversi giovani, il 24enne mesolcinese estrasse l'arma e accoltellò il 28enne, che in seguito era stato ricoverato a causa della ferita inferta. In carcere erano immediatamente finiti il 24enne assieme ad altri quattro giovani nel frattempo tornati in libertà.

La procuratrice pubblica Rosa Item ha accolto l'istanza di scarcerazione presentata dal difensore del ragazzo, l'avvocato Elio Brunetti e così il giovane è tornato in libertà. L'ipotesi di reato mossa dalla procuratrice pubblica è passata da tentato omicidio a mancato omicidio intenzionale o, in via subordinata, di rissa.

Il 24enne durante gli interrogatori si è detto dispiaciuto di quanto successo quella notte. Ora sono ancora da chiarire le cause che hanno portato i giovani alla violenta rissa, durata pochi minuti, e all'accoltellata inferta dal giovane mesolcinese. Tra le ipotesi si è fatta strada quella della gelosia, ma per il momento ancora nulla è certo.
Chiara | 16 dic 2008 08:35

Articoli suggeriti
Un 28enne del Bellinzonese colpito all’addome con un coltello; un 24enne mesolcinese arrestato per tentato omicidio e rissa. E altre quattro persone arrestate per rissa
La rissa sembra essere scoppiata a causa di una storia di donne. Del caso si occupa la pp Rosa Item
La madre dei due ragazzi arrestati racconta i motivi che avrebbero spinto il figlio ad accoltellare all'addome il 28enne
Sono stati rilasciati ieri quattro dei cinque giovani arrestati il 22 novembre. Resta in carcere il giovane che ha accoltellato il 28enne del bellinzonese
È stato riarrestato per rissa il 25.enne mesolcinese che aveva accoltellato un uomo all'interno del locale notturno a Bellinzona
Il 25enne di Grono sconterà una condanna per tentato omicidio intenzionale per dolo eventuale in regime di semilibertà
Continua la guerra aperta alla movida. Lo chiedono con una petizione inviata al Municipio di Bellinzona gli inquilini dello stabile