Accedi
Commenti 74

Espulsione sospesa per uno dei condannati

Condannato per l'omicidio di Via Odescalchi, gli era stato revocato permesso B. Il Governo ha sospeso la decisione

L'italobrasiliano Alberto Magno Inocencio Guimaraes, condannato con altri quattro imputati per l'omicidio di Via Odescalchi, potrà restare in Svizzera? Il permesso B di cui disponeva gli era stato revocato, ma il Governo ha deciso di accogliere la richiesta di sospensione della revoca formulata dall'avvocatessa Deborah Gobbi.

Condannato a 8 anni per correità in omicidio intenzionale, al 27enne è stato concesso il principio "in dubio pro reo", ovvero un giudizio in favore dell'imputato finché non sia stata fatta piena chiarezza. A darne notizia è il Corriere del Ticino, che spiega come occorra ora attendere che un eventuale verdetto di colpevolezza cresca in giudicato prima di riavviare la pratica di allontanamento dalla Svizzera dell'italobrasiliano. L'attesa potrebbe farsi però alquanto lunga dato che, come noto, l'uomo assieme ad altri tre imputati ha annunciato che farà appello contro la sentenza pronunciata ormai un mese e mezzo fa.

Alberto Magno non sarebbe inoltre l'unico individuo condannato in relazione all'uccisione di un 35enne portoghese a rischiare di dover lasciare la Svizzera. Se due altri imputati, Qendrim BerishaYevhen Urievich Spizhavka, sono in possesso della nazionalità svizzera e potranno abitare nella Confederazione, diverso è il discorso per il 30enne kosovaro Fidan Mavraj condannato in primo grado a 7 anni di carcere. Anche per lui gli altri precedenti penali potrebbero pesare e costargli, a conclusione del periodo di detenzione, l'espulsione dalla Svizzera.

Redazione | 3 nov 2016 08:11

Articoli suggeriti
Almeno quattro dei cinque condannati ricorrono contro le sentenze pronunciate martedì dal giudice Ermani
Per l'uccisione del 35enne portoghese, la Corte ha inflitto 4 condanne per omicidio intenzionale, una per aggressione
Chiesto il proscioglimento del 27enne che colpì con un manganello la vittima. "Eccesso di legittima difesa" per Berisha
Chieste tre assoluzioni per gli imputati minori. In corso le arringhe degli avvocati difensori
Formulate le richieste di pena ai cinque imputati per l'assassinio di Chiasso: "nessuna attenuante" per Berisha
Seconda giornata di processo sui fatti di Chiasso: un'azione punitiva o un tentativo di chiarimenti finito male?
È iniziato il processo sull'omicidio di Chiasso: ricostruiti i profili degli imputati e le loro relazioni. La DIRETTA
In aula da stamattina a Lugano i cinque uomini accusati di aver aver assassinato un 35enne portoghese
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'