Accedi
Commenti 2

Lugano Airport: "Il Municipio da che parte sta?"

L'UDC parla di "situazione imbarazzante" e chiede che fine ha fatto il "messaggio fantasma"

Il gruppo UDC in Consiglio comunale a Lugano ha presentato oggi un'interpellanza al Municipio per chiedere maggiori lumi sulla fumosa situazione all'aeroporto di Lugano-Agno.

In particolare Tiziano Galeazzi, Raide Bassi e Alain Bühler si chiedono che fine abbia fatto il messaggio municipale per il rilancio dello scalo, promesso nel 2013 ma mai arrivato: "Che il messaggio fantasma abbia preso il volo?"

"L’aeroporto di Lugano-Agno costituisce da decenni un tassello importante della realtà economica, finanziaria e industriale del Luganese e dell'intero Cantone" sottolineano i democentristi. "Sebbene abbia avuto alti e bassi, siamo incoraggiati dal miglioramento delle “attività passeggeri” degli ultimi mesi e questo fa ben sperare per il futuro. Dall’altra parte però ci preoccupano le notizie sempre più frequenti di un certo malessere all’interno della gestione del personale della struttura. Da quanto si legge sulla stampa qualcuno (anche dall’esterno) sembra intenzionato a incendiare i rapporti di lavoro e mettere sottosopra la già delicata immagine dell’aeroporto."

"Oltre a questi fatti, siamo alquanto perplessi sul ritardo dell’Esecutivo nel fornire il famoso messaggio di rilancio della struttura alle commissioni competenti del legislativo" aggiungono Galeazzi e colleghi, prima di porre le seguenti domande al Municipio di Lugano:

"Il Municipio da che parte sta e come vorrebbe intervenire (anche sul CdA) sulla posizione imbarazzante venutasi a creare tra una parte del personale e la Direzione?"

"Che tipo di misure urgenti vorrebbe intraprendere per riportare più tranquillità all’aeroporto?"

"Il Municipio è intenzionato o meno ad appoggiare l’attuale Direzione?"

"Che fine ha fatto il messaggio municipale (del rilancio aeroportuale) che da qualche anno sarebbe in procinto d’essere trasmetto alle commissioni del Consiglio Comunale e poi al Legislativo?"

Redazione | 16 set 2016 14:49

Articoli suggeriti
Il sindacato chiede l'intervento di Città e Cantone. "La situazione si sta facendo sempre piu insostenibile"
Zali commenta la situazione dell'aeroporto di Agno. "Dov'è finito il piano di rilancio promesso dalla Città?"
Il PPD esulta "per la ritrovata tranquillità finanziario dello scalo", ma chiede maggiore impegno al Cantone
Il Consiglio d'amministrazione dello scalo luganese risponde alle accuse e conferma Sozzi e Bianchi
Nel mirino dei socialisti, dopo le accuse di mobbing, il direttore Sozzi: "In 3 anni non ha portato risultati"
Durante l'assemblea di oggi Borradori subentrerà a Jelmini: "Ma non voglio propormi con un sun scià mi"
L'ex presidente della commissione del personale chiede di sospendere la direzione dello scalo luganese
Borradori, che tra una settimana entrerà nel CdA dello scalo, sostiene che "certi principi devono valere anche lì"
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'