Accedi
Commenti 8

IPUS, decretato il fallimento

La pretura di Mendrisio ha decretato oggi il fallimento dell'istituto. La difesa annuncia il ricorso

la pretura di Mendrisio Sud ha decretato oggi il fallimento dell'Istituto privato universitario svizzero (IPUS). 

Stando a quanto riferito dalla RSI, sono stati posti i sigilli alle porte dell'istituto universitario privato di Chiasso e si è provveduto al sequestro del materiale contabile. La pretura ha accolto integralmente le richieste dell'ex rettore, che lo scorso luglio aveva depositato un'istanza lamentando stipendi non pagati (vedi articolo suggerito).

Il legale del direttore generale di IPUS Alberto Alessandro Pasciuti, da noi contattato, ha annunciato che presenterà ricorso presso il Tribunale d'Appello, chiedendo l’effetto sospensivo.

"Abbiamo appreso con stupore la decisione. L'Istituto vanta crediti per 5 milioni di franchi, alcuni gia certificati da sentenze", ha affermato il legale. 

Redazione | 2 set 2016 17:15

Articoli suggeriti
Dall'udienza di oggi emerge una grave situazione debitoria. L'istituto si dice in grado di far fronte ai debiti
Operazione di polizia nella sede dell'istituto. Avviato un procedimento penale nei confronti dei responsabili
L'istanza è stata presentata dal rettore dell'istituto che, con altri 14 dipendenti, non riceve lo stipendio da 2 mesi
L'Alma Mater slovena dell'istituto chiassese dovrà immatricolare o risarcire fino a 50mila euro
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'