Accedi
Commenti 282

In manette Lisa Bosia Mirra!

La 43enne stava cercando di far entrare 4 migranti in Svizzera. Oggi il giudice deciderà se confermarne l'arresto

Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e le Guardie di confine comunicano che oggi a Stabio sono stati fermati una 43enne granconsigliera domiciliata nel Mendrisiotto (la socialista Lisa Bosia Mirra) e un 53enne cittadino svizzero domiciliato nel Canton Berna.

Lisa Bosia Mirra, che fungeva da staffetta al volante di un'auto con targhe ticinesi, e il 53enne, alla guida di un furgone con targhe bernesi e con a bordo quattro migranti africani minorenni, sono stati fermati poco prima delle 9 dalle Guardie di confine dopo essere entrati in territorio svizzero dal valico di San Pietro di Stabio.

Vista la fattispecie e per il proseguimento dell'inchiesta è stato attivato il Gruppo Interforze Repressione Passatori (GIRP), unità specializzata nel contrasto del fenomeno dei passatori e composta da agenti della Polizia cantonale, da Guardie di confine e da inquirenti di Fedpol.

L'ipotesi di reato nei confronti dei due fermati è di favoreggiamento all'entrata illegale. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Margherita Lanzillo.

Spetta ora al giudice dei provvedimenti coercitivi decidere se confermare o meno l'arresto delle due persone fermate.

Redazione | 1 set 2016 11:24

Articoli suggeriti
Giungono le prime reazioni al fermo della deputata. Tra chi invita a seguirne l'esempio e chi a non offenderla
La legge prevede fino a un anno di carcere. O fino a cinque anni se il passatore ha agito per un'organizzazione
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'