Accedi
Commenti 2

Ascona fra i "Borghi più belli"

Dopo Morcote un altro comune ticinese entra nell'associazione di promozione turistica

Con la firma della “carta di adesione” da parte del Sindaco Luca Pissoglio, il comune di Ascona entra ufficialmente a far parte della neonata associazione “I Borghi più belli della Svizzera”.

L’associazione è felice che Ascona, una delle perle del nostro cantone, ne diventi membro a pieno titolo e che abbia creduto in questo importante progetto che all’estero (Italia, Francia, Spagna) riscuote da anni un notevole successo. L’associazione seppur orgogliosa di essere nata in Ticino è attiva a livello nazionale con le denominazioni “Les plus beaux Villages de Suisse” per la svizzera francese e “Die schönsten Schweizer Dörfer” per la svizzera tedesca senza distinzioni e regionalismi.

Il Borgo di Ascona si aggiunge ai Comuni della svizzera italiana di Morcote (TI) e di Poschiavo (GR) come pure a quelli romandi di Saint-Ursanne (JU) e di Grandson (VD) che già sono entrati a far parte del circuito “I Borghi più belli della Svizzera” nelle scorse settimane.

Settimana prossima invece, l’associazione verrà ricevuta in municipio a La Neuveville (BE) pure interessata ad entrare nel circuito.

Seppur attiva solo da qualche mese, l’associazione è riuscita ad attirare l’interesse di molteplici comuni come pure di molti cittadini (la pagina Facebook “borghisvizzera” ha oltre 5300 folllowers) ed è dunque fiduciosa di poter molto presto diventare un nuovo punto di riferimento nel panorama turistico-culturale svizzero. Tutti i Post sulla pagina Facebook vengono redatti in 4 lingue (IT/FR/DE/EN) ed il sito web (www.borghisvizzera.ch) sarà presto ugualmente disponibile in 4 lingue.

“I Borghi più belli della Svizzera” è un associazione Svizzera indipendente nata nel 2015 a Lugano con lo scopo di promuovere, tutelare, valorizzare e coordinare in un circuito turistico i comuni che ne fanno parte in base a criteri qualitativi come il patrimonio storico e culturale, architettonico e paesaggistico. L’associazione si ispira ad analoghe associazioni già da anni esistenti in altre nazioni quali “I Borghi più belli d’Italia” e “Les plus beaux Villages de France”, dalle quali riprende standard qualitativi e quantitativi adattandoli al nostro paese.

Redazione | 22 giu 2016 17:38

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'